Gli strati nebulosus e fractus, varietà translucidus, opacus e ondulatus

Gli strati: come si formano e quanti tipi ce ne sono?

Lo strato è una nuvola bassa che si può presentarsi spesso durante il tempo stabile, ovvero in assenza di attività cumuliforme a causa di un blocco atmosferico ad alta quota. Essenzialmente si formano a causa della risalita di una vasta massa d’aria verso l’alto, incontrando temperature più basse e causando quindi la condensazione del vapore acqueo. Sono nubi che possiamo definire “tristi” per via del colore grigiastro che le caratterizza e per il fatto che ricoprono a volte anche tutto il cielo; per i più appassionati sono altrettanto tristi perchè non provocano fenomeni di rilievo.

Può portare pioggia? Vediamolo insieme nel brevissimo video didattico, la quarta puntata del viaggio alla scoperta delle nuvole.

 

 E se vi siete persi la terza puntata sui cumulonembi, eccola qui!

Visualizza la terza puntata sui cumulonembi

Visualizza la terza puntata se te la sei persa!


Articolo di Giancarlo Modugno

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: tempo generalmente stabile, ma con peggioramento serale

Incendio stabilimento rifiuti a Roma: forte odore acre fino al centro della capitale. “CHIUDERE LE FINESTRE”.

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 11 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

PREVISIONI METEO: l’aria fredda raggiunge l’Italia ma dal prossimo weekend…
Dove potrebbe nevicare GIOVEDI 13 secondo la PROTEZIONE CIVILE?