Copiose nevicate hanno interessato l’Appenino centrale: le stupefacenti foto

Copiose nevicate – Finalmente il maltempo ha allentato la morsa sulle regioni centrali, delle quali, Abruzzo, Marche e Molise sono state quelle maggiormente colpite. Il Profondo minimo barico che ha generato forti venti, precipitazioni alluvionali e mareggiate lungo le coste ha dato vita a nevicate particolarmente abbondanti in tutto l’Appennino Centrale.

Attalmente è molto difficile stimare gli accumuli, in quanto il forte vento, trasportanto la neve a generato un accumulo disomogeo tuttavia queste sono le prime stime del manto nevoso: Castelli 1/1,5 m , Teramo, 20/40 cm, Penne 40 cm, Prati di tivo, 1,80/2 m, Campo di Giove 1,5 m, Passo Lanciano 1,5/1,8 metri, Capracotta 2 m.

Accumuli che associati ad un singolo peggioramento meteorologico riasultano particolarmente rilevanti. Ma una foto ha sicuramente un maggiore impatto visivo rispetto ai dati, di conseguenza vi riportiamo le foto maggiormente suggestive.

Copiose nevicate hanno interessato l'Appenino centrale

Copiose nevicate hanno interessato l’Appenino centrale – Capracotta

Copiose nevicate hanno interessato l'Appenino centrale

Copiose nevicate hanno interessato l’Appenino centrale – Ovindoli

Copiose nevicate hanno interessato l'Appenino centrale

Copiose nevicate hanno interessato l’Appenino centrale – Passo Lanciano

Copiose nevicate hanno interessato l'Appenino centrale

Copiose nevicate hanno interessato l’Appenino centrale – Capracotta, foto Andrea Boss Sognatore Festa

 

 


Articolo di Luca Mennella


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Lombardia : debole scossa di terremoto nel bresciano zona Chiari – dati INGV ( 9 dicembre 2018)

Venti tempestosi in Sicilia : danni e alberi caduti tra Palermo e Messina

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 9 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Una nuova perturbazione tra giovedì 13 e venerdì 14: NEVE a bassa quota al nord?
***VIDEO*** rilievi delle Alpi SEPOLTI di NEVE