Tutto confermato: eccezionale ondata di caldo e tanta sabbia in arrivo sull’Italia

Un assaggio di vera estate è alle porte. E’ tutto confermato dagli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici di previsione: un vasto promontorio nord-africano si estenderà espandendosi verso Nord-Est alle regioni centro-meridionali italiane, divenendo il protagonista assoluto della scena meteorologica della prossima settimana.

Come già detto negli ultimi nostri articoli, sarà da Lunedì che il caldo farà veramente sul serio, per l’arrivo di masse d’aria estremamente calde, addirittura con l’isoterma di 25 gradi ad 850 hPa (1500 metri di quota). Al suolo si toccheranno quindi valori sopra la media del periodo, anche di 10-15 gradi. Un’escursione notevolissima rispetto alle temperature di queste ore (già comunque elevate sull’estremo Sud). Il sole, che splenderà al Centro-Sud nella prima parte della settimana, non farà altro che contribuire all’aumento termico.

Il promontorio africano che fra Lunedì e Martedì si estenderà sulla nostra penisola, portando temperature bollenti al Centro-Sud

Super caldo al Centro-Sud, ecco le zone più bollenti: sicuramente le temperature più alte le registreremo sulle Isole Maggiori, prossime alla “bolla calda” africana (è qui che raggiungeremo valori di 24-26 gradi a 1500 metri di quota). Massime che toccheranno quindi i 38-40 gradi su Sardegna e Sicilia, poi a scalare Calabria, Basilicata e Puglia, con valori fino a 35-38 gradi (specie su foggiano e zone interne di pianura), e Campania, Lazio, Abruzzo, Molise, dove mediamente avremo qualche grado in meno ma comunque valori elevatissimi. Spostandosi più verso Nord il caldo non mancherà ma sarà più sopportabile rispetto alle regioni appena citate. Giornate più calde quelle di Lunedì-Martedì-Mercoledì: apice proprio fra Martedì e Mercoledì, con livelli di umidità anche elevati nelle zone marittime, laddove non si innescherà il vento caldo di favonio (in questi casi la temperatura si alza e l’umidità si abbassa bruscamente e si ha quindi un caldo secco).

La prima parte di settimana vedrà non soltanto un clima bollente ma anche correnti meridionali in grado di portare tanta sabbia e pulviscolo dalle aree desertiche del Nord-Africa verso la nostra penisola, specialmente verso le regioni del Centro-Sud, dove i cieli si presenteranno quindi spesso “sporchi” per via proprio di questa sabbia in sospensione.


Il “carico” di sabbia in arrivo Martedì


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: tempo generalmente stabile, ma con peggioramento serale

Incendio stabilimento rifiuti a Roma: forte odore acre fino al centro della capitale. “CHIUDERE LE FINESTRE”.

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 11 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

PREVISIONI METEO: l’aria fredda raggiunge l’Italia ma dal prossimo weekend…
Dove potrebbe nevicare GIOVEDI 13 secondo la PROTEZIONE CIVILE?