Registrato ipotetico suono alieno a 36 km dalla superfice terrestre: la scoperta di Daniel Bowman

Registrato suono alieno – Il 9 agosto del 2014 e il pallone aerostatico costruito per uno degli esperimenti condotti dallo studente americano Daniel Bowman era sospeso tra l’Arizona e il New Mexico quando il microfono infrarossi appartenente alla onda registro quello che oggi viene definito un suono alieno.

Lo stesso Bowman riporta: “Questo suono potrebbe arrivare dal limite estremo dello spazio”, tuttavia l’unica cosa che per ora sappiamo è che nemmeno la NASA riesce a spiegarsi le origini di questo misterioso suono. Tuttavia prima d’ora non erano mai state effettuate campagne di studio riguardanti la registrazione di suoni sulla frequenza dell’infrarosso in alta atmosfera. Di conseguenza non possiamo sapere con certezza se esso riguarda fenomeni naturali terrestri o suoni alieni.

Il suono non può essere udito senza prima essere trasformato in una frequenza udibile all’orecchio. Per far ciò basta velocizzare la registrazione in modo da avvicinarsi alla frequenza di 20 hertz. Dopo averlo reso udibile, Bowman ha parlato della sua scoperta lo scorso 23 aprile durante un congresso di scienziati a Pasadena. Seguiranno ulteriori studi? vedremo! Ecco la registrazione.


Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: ancora maltempo, specie al centro-sud

Sciame delle Geminidi atteso fra oggi e domani: fino a 100 stelle cadenti all’ora!

Inondazioni in Vietnam: 13 vittime, muoiono 160.000 animali

PREVISIONI METEO: parentesi invernale sull’Europa ma da ovest sopraggiunge aria mite
Meteo a 15 giorni: conferme per un Natale FREDDO e PERTURBATO in Italia