Etna: eruzione senza sosta. Chiuso fino a domattina aeroporto di Reggio Calabria

L’attività eruttiva dell’Etna continua ad essere intensa ed il tremore vulcanico si mantiene costante su livelli elevati (grafico in basso). Indice che l’eruzione non è intenzionata a concludersi, almeno per ora. Sul Cratere di Sud-Est continua a vedersi fuoriuscire lava in grande quantità. Inoltre la cenere espulsa dal vulcano ha raggiunto lo Stretto e la Calabria meridionale, causando la sospensione dei voli. Ecco un importante comunicato di poco fa:

“A seguito di quanto comunicato dal Nucleo di Coordinamento Operativo (NCO) di Catania con relativi NOTAM, a causa di presenza di cenere vulcanica, i settori A1 e A2 del CTR (Zona di Controllo Spazio Aereo) di Reggio Calabria, rimarranno chiusi a tutte le operazioni di traffico aereo fino alle ore 10.00 di domani, Sabato 16 maggio.

Fino a tale orario prevista la cancellazione di tutti i voli da e per l’Aeroporto dello Stretto. In particolare, non saranno operati i seguenti collegamenti con partenza 15 maggio: da Roma Fiumicino (AZ1161) e arrivo previsto alle 22.40; con partenza da Milano Linate (AZ1195) e arrivo previsto alle 23.30.

Prevista inoltre la cancellazione dei voli di domani, Sabato 16 maggio, con partenza prevista alle ore 7.10 per Roma Fiumicino (AZ1154) e alle ore 06.45 per Milano Linate AZ 1198 delle 06.45 sempre operati dalla compagnia Alitalia.

Cancellazioni registrate anche per i voli Blue Panorama BV2121 LIN – REG delle 15.45 e BV2119 REG – FCO delle 16.15 del 15 maggio. Per assistenza ai passeggeri offerto il cambio data senza penale o rimborso del biglietto.”



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: ancora maltempo, specie al centro-sud

Sciame delle Geminidi atteso fra oggi e domani: fino a 100 stelle cadenti all’ora!

Inondazioni in Vietnam: 13 vittime, muoiono 160.000 animali

PREVISIONI METEO: parentesi invernale sull’Europa ma da ovest sopraggiunge aria mite
Meteo a 15 giorni: conferme per un Natale FREDDO e PERTURBATO in Italia