Meteo e salute: 10 regole per difendersi da caldo e afa

Meteo e salute – L’Italia nei prossimi giorni sarà di nuovo alle prese con un’ondata di calore generata dalla presenza sul Mediterraneo di un anticiclone di matrice Sub Tropicale conosciuto anche come “anticiclone africano”. Gli effetti del caldo torrido sul corpo umano sono molteplici e posso portare a malori anche importanti ed in alcuni casi anche alla morte.

Di conseguenza proprio in questi periodi diventa particolarmente importante sapersi difendere dal caldo intenso. Le categorie che risultano maggiormente esposte a rischi sono: chi effettua lavori fisici all’aperto, gli anziani, i bambini e chi soffre già di altre patologie. Per far fronte a queste situazioni di rischio stagionali vi riportiamo le 10 regole per difendersi dal caldo e dall’afa.

  1. Evitare di uscire nelle ore più calde della giornata;
  2. Limitare l’attività fisica all’aperto, sopratutto nelle ore più calde;
  3. Non truccarsi troppo e usare prodotti naturali privi di alcool;
  4. Vestire con abiti leggeri e indossare cappelli per la protezione del capo;
  5. Non aprile le finestre e mantenere le tapparelle chiuse;
  6. Non lasciare alimenti, persone, cibi in macchine parcheggiate;
  7. Aprire i finestrini e le portiere prima di entrare in macchine parcheggiate al sole;
  8. Bagnarsi spesso ed effettuare docce tiepide;
  9. Bere frequentemente e consumare frutta e verdura fresca;
  10. Evitare di consumare cibi ricchi di sale e spezie.

    Meteo e salute: 10 regole per difendersi da caldo e afa



 
 

 


Articolo di Luca Mennella


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Previsioni Meteo : nuova perturbazione dal week-end, arriva la neve in pianura?

Sabato ventoso: raffiche fin’oltre gli 80 km/h fra Sicilia e Calabria. Ecco le zone più colpite.

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 14 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Facciamo il punto della situazione: considerazioni sul tempo delle prossime settimane
PREVISIONI METEO: l’aria fredda non riuscirà ad abbandonare l’Italia tanto facilmente