Ultim’ora: fortissimo boato a Giugliano, nel napoletano, intorno alle 20.30

Leggi le ultime notizie qui

Aggiornamento ore 22.00 – l’esplosione avrebbe riguardato, stando alle ultime notizie locali, un deposito di fuochi d’artificio, situata in zona Asi, di fronte a centrale fotovoltaica dell’Enel.

Un boato improvviso, e poi subito dopo un tremore che si è propagato in una vasta area a Giugliano, città campana in provincia di Napoli. Molte persone spaventate hanno cercato in rete e sui social le cause della fortissima esplosione, alcuni credendo in un primo momento a un terremoto.

Non si è trattato di una una scossa sismica però, bensì un’esplosione di una fabbrica, presumibilmente di pannelli solari, nei pressi del noto Hotel Marcantonio, a ridosso della zona costiera. L’area interessata è la zona Asi, dove si è alzata vistosamente una imponente colonna di fumo e vi sono fiamme. Il rumore si è sentito in buona parte di Giugliano, da diverse migliaia di persone, addirittura fino al centro di Pozzuoli.

Sul posto, l’area industriale di Giugliano stanno sopraggiungendo una squadra dei vigili del fuoco e gli operatori del Nbcr (Nucleo biologico, chimico e radioattivo).

[nggallery id=120]

 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Immagini Santa Irene, da scaricare e condividere per fare gli auguri di buon onomastico

Meteo : prossima settimana si piomba in tardo autunno, crollo delle temperature e venti forti!

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, generale stabilità sull’Italia

MODELLO EUROPEO: nuove insidie di tempo instabile sul finire di ottobre
INQUINAMENTO: le contraddizioni delle amministrazioni comunali