Nasa : scoperto il gemello della Terra, si chiama Kepler 452b e può ospitare la vita

Nasa/ Davvero stupefacenti le notizie che giungono dalla Nasa. È stato scoperto nell’universo un pianeta dalle caratteristiche simili a quelle della Terra e sarebbe addirittura in grado di ospitare la vita.

Gli esperti della Nasa hanno da poco svelato questa fantastica scoperta esordendo con queste parole :  «gli astronomi sono sul punto di trovare qualcosa che le persone hanno sognato per migliaia di anni».  
Questo nuovo pianeta è stato battezzato col nome “Kepler 452b” e stando alle analisi svolte sagli scienziati della Nasa la sua età si aggira attorno ai 6 miliardi di anni risultando più vecchio del nostro.
È grande una volta e mezza la nostra Terra e dista “soli” 1400 anni luce da noi. La sua posizione sembra essere perfetta :
il pianeta gemello della Terra è stato localizzato nell’area abitabile della zona Goldilocks, dove orbita attorno ad un Sole con un periodo completo di circa 385 giorni, quindi molto simile a quello della Terra. L’alternanza fra giorno e notte è molto simile alla Terra e la temperatura media del pianeta, seppur un po’ più alta rispetto a quella del nostro mondo, garantisce la presenza di acqua a sufficienza.

[nggallery id=134]

«Gli anni su Kepler 452b sono della stessa lunghezza che qui sulla Terra – ha spiegato Jon Jenkins, capo analista dei dati provenienti dal telescopio della Nasa – e ha trascorso miliardi di anni intorno la zona “abitabile” della sua stella. Il che significa che potrebbe aver ospitato vita sulla sua superficie a un certo punto, o potrebbe ospitarla ora». A fare lo storico annuncio è stato John Grunsfeld (Nasa) durante un briefing con altri esperti: «Si tratta – ha spiegato – del pianeta “gemello” più vicino alla Terra, una sorta di cugino più anziano, osservato dal telescopio Keplero».


Articolo di Raffaele Laricchia


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Previsioni Meteo : nuova perturbazione dal week-end, arriva la neve in pianura?

Sabato ventoso: raffiche fin’oltre gli 80 km/h fra Sicilia e Calabria. Ecco le zone più colpite.

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 14 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Facciamo il punto della situazione: considerazioni sul tempo delle prossime settimane
PREVISIONI METEO: l’aria fredda non riuscirà ad abbandonare l’Italia tanto facilmente