Allerta Meteo : supercelle ad asse obliquo sulla pianura Padana. Allarme grandine di grosse dimensioni

Allerta Meteo/ Il maltempo sta raggiungendo l’apice in queste ore su molte regioni italiane, dove imperversano numerosi temporali localmente davvero violenti.

Dopo l’impressionante tempesta di grandine che si è abbattuta su Napoli (guarda FOTO e VIDEO) ora l’instabilità si sta concentrando sulla pianura Padana centro-orientale dove proprio in queste ore pomeridiane si sta concretizzando un “mix” davvero esplosivo nei bassi strati dell’atmosfera :
– elevatissima energia nei bassi strati (CAPE e Lifted Index molto alti);
– convergenza delle masse d’aria (aria più fredda atlantica in contrasto con quella più calda proveniente dai quadranti meridionali);
corrente a getto (jet stream) molto forte oltre i 9000 metri di quota e proveniente da sud-ovest

Temporali ad asse obliquo fra Emilia Romagna e Veneto visti dal satellite

Questo mix di fattori permette l’innesco di temporali o supercelle ad asse obliquo, ovvero con asse dei moti convettivi inclinato rispetto alla normale direzione perpendicolare al suolo. Ciò è provocato proprio dalle fortissime correnti presenti in alta quota (corrente a getto) che piega letteralmente la struttura del temporale. L’inclinazione della corrente di updraft (richiamo caldo dal suolo) permette una genesi più lunga del temporale e i chicchi di grandine riescono ad ingrandirsi in maniera eccezionale all’interno della nube temporalesca. Quando il chicco diviene troppo pesante cade al suolo con dimensioni eccezionali anche di 6/8 cm di diametro.

Come potete notare dalle immagini satellitari e radar che vi alleghiamo, sono presenti diverse celle temporalesche ad asse obliquo fra Emilia Romagna e Veneto. Notizie di pochi minuti fa ci informano di una violenta grandinata avvenuta nel parmense (LEGGI QUI).
Ora questi temporali si muovono verso nord-est, come indicato dalle frecce. Quindi prestare massima attenzione su Emilia, Veneto e Friuli Venezia Giulia a possibili trombe d’aria e improvvise grandinate fortissime con chicchi di grosse dimensioni. Se potete mettere al riparo la vostra auto non esitate!


Province più a rischio fenomeni estremi (sempre tenendo in considerazione che si tratta di fenomeni temporaleschi e quindi LOCALIZZATI e non diffusi) : Verona, Vicenza (aree meridionali), Rovigo, Padova, Treviso, Venezia, Ferrara, modenese settentrionale, Pordenone, Gorizia, Udine (queste ultime due in serata).

Nuclei a fondoscala dei temporali ad asse obliquo che stanno colpendo la pianura Padana. Ogni nucleo in color arancione/rosso corrisponde a fenomeni violenti e a grandinate di grosse dimensioni. Scatto radar della protezione civile delle ore 16.30


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Lombardia : debole scossa di terremoto nel bresciano zona Chiari – dati INGV ( 9 dicembre 2018)

Venti tempestosi in Sicilia : danni e alberi caduti tra Palermo e Messina

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 9 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Una nuova perturbazione tra giovedì 13 e venerdì 14: NEVE a bassa quota al nord?
***VIDEO*** rilievi delle Alpi SEPOLTI di NEVE