Corso meteo: l’Oscillazione Quasi Biennale (QBO), come influisce sul nostro inverno?

Corso meteo, la QBO/ La Quasi-Biennial Oscillation (QBO) è un’oscillazione quasi periodica (circa 28-29 mesi) della direzione dei venti zonali stratosferici equatoriali. Questo indice di teleconnessione prende in esame la naturale ciclicità dell’inversione zonale che caratterizza i venti equatoriali alle quote di 50-30 hPa.

Anche se gli strati di riferimento sono 50 e 30 hPa il fenomeno interessa la colonna d’aria che va dai 10 ai 100 hPa. L’indice è descritto attraverso due fasi, una positiva e l’altra negativa, a quella positiva (mediamente più lunga) i venti spirano intensamente da Ovest verso Est, viceversa in quella negativa. Questo indice  è utilizzato per effettuare diversi tipi di previsione: dalla stagione degli uragani atlantica ai monsoni, e all’attività del vortice polare.

In particolare per quanto riguarda l’andamento della QBO sulla nostra stagione invernale abbiamo che negli inverni con QBO+ gli scambi meridiani di calore si propongono con maggiore difficoltà e l’Anticiclone delle Azzorre si propone con maggiore facilità sul Mediterraneo. Questo in quanto nella media della casistica il vortice polare risulta più intenso e stabile. Ovviamente questa relazione non è vera in senso assoluto ma va valutata la sua influenza assieme ad altri fattori forzanti. Viceversa la fase negativa.

Corso meteo – Andamento passato della QBO


Articolo di Luca Mennella


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 20 gennaio 2019 (ultimi terremoti, orario)

Forte terremoto in Cile nella notte: due vittime

Ci siamo: prossima notte con l’eclissi di luna totale! INFO E PREVISIONI METEO

Le previsioni della PROTEZIONE CIVILE per LUNEDI 21 GENNAIO
Mercoledi 23 gennaio: NEVE al NORD?