Risveglio tempestoso al Centro Sud: bufere di neve, mareggiate e allagamenti

Risveglio tempestoso per diverse regioni del Medio e Basso Adriatico, il peggioramento che nella giornata di ieri ha coinvolto gran parte del Centro Sud non ne vuole sapere di calare di intensità.

Questo a causa del profondo minimo barico che da ieri staziona sulle regioni meridionali, apportando intensi venti settentrionali (100 km/h) intense piogge e mareggiate con onde fino a 4 metri. Nel frattempo in Appennino bufere di neve procedono interrotte da ieri mattina. Al di sopra dei 1.000 metri gli accumuli nevosi superano diffusamente il metro.

Le regioni più colpite sono Abruzzo, Molise e Puglia, in maniera minore Sicilia, Calabria e Campania. Nelle prossime ore la situazione migliorerà lentamente su Abruzzo e Molise dove si registrano i primi allagamenti nelle zone costiere. Caduti più di 120 mm di pioggia a Città S.Angelo. Dal pomeriggio peggiora su Sicilia e Puglia. Maggiori dettagli verranno forniti nel corso dei prossimi aggiornamenti.

Risveglio tempestoso al Centro Sud: bufere di neve in Appennino


Articolo di Luca Mennella


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 17 ottobre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Nuova ondata di maltempo verso la Sicilia: attenzione ai fenomeni violenti domani

Previsioni meteo: aumentano le probabilità dell’arrivo del freddo la prossima settimana

MODELLO EUROPEO: si apre un periodo dominato da correnti settentrionali, ecco cosa potrebbe succedere
PREVISIONI METEO: rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, poi…