Allerta meteo : violenti temporali stazionari in Sicilia. In atto grandinate e nubifragi

Allerta meteo/ Il ramo umido ed instabile dell’ennesima perturbazione giunta nel Mediterraneo sta dando inizio ai suoi effetti anche sulle regioni meridionali. In particolare sulla Sicilia troviamo la situazione più critica a causa della formazione di violenti temporali.

Come possiamo notare dalle immagini radar e satellitari si tratta di fenomeni decisamente violenti e soprattutto, cosa molto importante, stazionari o dai lentissimi movimenti. Questa situazione è figlia della particolare configurazione barica formatasi, ovvero a causa della presenza di un’area di alta pressione a est dell’Italia e dal cut-off della goccia fredda continentale sul Mediterraneo centro-occidentale.

Negli ultimi minuti si sono sviluppati violenti temporali sulla Sicilia, specie lungo il litorale siracusano dove da oltre un’ora sono in atto piogge a carattere di nubifragio e anche grandinate. Il temporale ha coinvolto anche Siracusa dove alcuni tratti della città sono stati imbiancati dalla grandine.
Forti temporali stanno interessando anche il palermitano e le coste meridionali dell’isola, fra Agrigento e Caltanissetta.

le immagini del radar e del satellite

[nggallery id=444]

I temporali continueranno ad interessare la Sicilia sino a questa sera, specie catanese e messinese dove potrebbero verificarsi nubifragi e grandinate. Stessa situazione potrebbe realizzarsi fra Calabria, Basilicata e Puglia entro domani stante la risalita dell’intero groppo temporalesco lungo tutto il Sud Italia.

 


Articolo di Raffaele Laricchia


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


L’arcobaleno perfetto e circolare : video mozzafiato

Meteo Protezione Civile domani: tempo generalmente stabile, ma con peggioramento serale

Incendio stabilimento rifiuti a Roma: forte odore acre fino al centro della capitale. “CHIUDERE LE FINESTRE”.

MODELLO EUROPEO: toccata e fuga del FREDDO al nord, rialzo termico dal prossimo weekend
PREVISIONI METEO: l’aria fredda raggiunge l’Italia ma dal prossimo weekend…