Previsioni Meteo : caldo lontano, ipotesi freddo e forte maltempo il 1° Maggio

Previsioni Meteo/ Aumentano di ora in ora le probabilità del ritorno del freddo invernale nel corso del prossimo week-end, in maniera quasi analoga all’episodio verificatosi nelle scorse 48 ore.

Questa situazione di stasi barica è dovuta alla persistenza lungo tutta l’Europa centrale, in senso meridiano, di un vasto campo di bassa pressione nel quale affluiscono masse d’aria fredde di origine artica che dai settori scandinavi scivolano con molta facilità verso le basse latutidini e anche verso la nostra penisola. Ovvio che in questo contesto difficilmente assisteremo a poderose rimonte anticiclone, sia di natura azzorriana che di natura africana, verso il Mediterraneo centrale almeno per i prossimi 15 giorni. Saranno fresco e maltempo a dominare la scena.

Proprio in corrispondenza del prossimo week-end e della festa dei lavoratori ( domenica 1° Maggio ) potrebbe giungere una nuova intensa saccatura artica che attraversando tutta la nostra penisola da nord a sud apporterebbe condizioni meteorologiche dai connotati tipicamente tardo-invernali. Piogge, temporali forti venti e temperature basse fra sabato, domenica e lunedi faranno sicuramente dimenticare la primavera. Non mancherà la neve sui monti sin verso i 1000 m, anche al Sud, come accaduto nelle scorse ore.

Nel corso dei prossimi aggiornamenti avremo modo di affrontare maggiormente nel dettaglio questo nuovo forte peggioramento che coinvolgerà gran parte d’Italia. Rimanete aggiornati su InMeteo!

LE PREVISIONI METEO PER I PROSSIMI GIORNI :



Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Lombardia : debole scossa di terremoto nel bresciano zona Chiari – dati INGV ( 9 dicembre 2018)

Venti tempestosi in Sicilia : danni e alberi caduti tra Palermo e Messina

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 9 dicembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Una nuova perturbazione tra giovedì 13 e venerdì 14: NEVE a bassa quota al nord?
***VIDEO*** rilievi delle Alpi SEPOLTI di NEVE