Allerta meteo Protezione Civile per l’Italia: intenso maltempo in arrivo, i settori più a rischio

La giornata di domani vedrà il tempo peggiorare a partire dalle regioni nord-occidentali per l’arrivo della parte più avanzata di una perturbazione atlantica, che nella giornata di Venerdì sarà responsabile di un maltempo diffuso e intenso sul Centro-Nord Italia.

Di seguito, le previsioni meteo della Protezione Civile:

Previsioni meteo Giovedì 13 Ottobre 2016

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia occidentale, Appennino emiliano, alta Toscana e Sardegna nord-orientale, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati su Piemonte occidentale e meridionale e Liguria di ponente;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su restanti zone di Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Sardegna, e su Veneto, Trentino Alto Adige, Umbria, Marche, Lazio, settori montuosi di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati su resto della Lombardia, pianura emiliana e Appenino romagnolo, Appennino toscano e Sardegna sud-orientale.
Nevicate: al di sopra dei 1300m sui settori alpini, in locale diminuzione fino a 700m sul Piemonte occidentale.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: minime in sensibile aumento sulla Sardegna e su tutte le regioni nord-occidentali e Toscana. Massime in sensibile aumento su Sardegna, Sicilia e Calabria ed in sensibile diminuzione su Piemonte e Liguria.
Venti: forti sud-orientali sulle due isole maggiori e sulle coste tirreniche, con raffiche di burrasca nel pomeriggio su Sardegna e Sicilia meridionale; forti o di burrasca in rotazione dai quadranti settentrionali sulla Liguria.
Mari: inizialmente molto mossi tutti i bacini di Ponente; tendenti ad agitati il Mar e il Canale di Sardegna, il Tirreno e il Mar Ligure.

Previsioni meteo Venerdì 14 Ottobre 2015


Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna centro-occidentale, Trentino Alto Adige, Alpi venete, alta Toscana con quantitativi cumulati moderati o elevati su Piemonte, Liguria, Lombardia occidentale, Emilia-Romagna occidentale e alta Toscana;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Nord e su Sardegna, resto Toscana, Umbria, Appennino marchigiano e Lazio, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Nevicate: inizialmente al di sopra dei 1200m sui settori alpini con quota neve in rapido rialzo.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile o marcato aumento su tutte le regioni, specie su quelle centrali e meridionali.
Venti: localmente forti dai quadranti meridionali su tutte le regioni centro-meridionali con rinforzi fino a burrasca su Sicilia e Sardegna; localmente forti dai quadranti orientali al Nord con rinforzi sulle coste romagnole; forti dai quadranti settentrionali sulla Liguria con rinforzi di burrasca.
Mari: generalmente molto mossi tutti i bacini, agitati i bacini di Ponente o localmente molto agitato al largo il Mar Ligure.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Belluno : moderata scossa di terremoto nel Cadore tra Veneto e Friuli

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 17 novembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Gelo e neve negli Usa: 8 vittime e 400 mila persone senza elettricità. Nevicata storica a New York.

AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni
Il TEMPO della settimana 19-25 novembre: martedì MALTEMPO, al nord anche NEVE a quote basse