Terremoto Irpinia: 36 anni fa una scossa di M 6.9 devastava il Centro Sud

Terremoto Irpinia – Il 23 Novembre del 1980, alle 19:34, una devastante scossa di terremoto colpisce il Centro Sud generando una delle più grandi catastrofi italiane.

La scossa ebbe una magnitudo di 6.9 della scala Richter, l’epicentro fu individuato in Campania e più precisamente tra i comuni di Teora e Castelnuovo di Conza. Le regioni più colpite furono la Campania e la Basilicata, ma si registrarono danni e feriti in tutto il Centro Sud italiano. Furono circa 3.000 i morti e oltre 280.000 gli sfollati. L’entità della scossa e della devastazione da essa generata non furono colte tempestivamente dai media nazionali, solo la mattina del 24 Novembre, tramite un elicottero, vennero rilevate le reali dimensioni del disastro. Uno dopo l’altro si aggiungevano i nomi dei comuni colpiti; interi nuclei urbani risultavano cancellati, decine e decine di altri erano stati duramente danneggiati.

I soccorsi, rispetto a quanto accade oggi, furono disorganizzati e frammentati. Infatti, ancora non esisteva un corpo di Protezione Civile nazionale organizzato come lo è oggi. Lunga e tumultuosa fu anche la fase di ricostruzione e inchieste che ne seguirono. Ad oggi, il terremoto dell’Irpinia, viene ricordato come una delle maggiori catastrofi naturali che hanno interessato il nostro paese.

Terremoto Irpinia: 36 anni fa una scossa di M 6.9 devastava il Centro Sud

 


Articolo di Luca Mennella


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Auguri di Buon Natale e buone feste: frasi per bigliettini e da condividere

Immagini nuove e divertenti per augurare la buonanotte ai tuoi amici

Maltempo e neve in Umbria: auto finisce in fossato a Gualdo Tadino

METEO A 7 GIORNI: qualche giorno di temperature più miti, qualche pioggia e qualche spruzzata di neve
Meteo a 15 giorni: tra perturbazioni e un po’ di alta pressione, ma per fine anno…

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI