Allarme processionaria: decine di avvistamenti, ecco come difendersi

Allerta processionaria – A causa delle temperature miti di questi ultimi giorni, sono numerosi gli avvistamenti di processionaria. La processionaria del pino risulta molto pericolosa per l’uomo e per gli animali. Se toccate, possono scatenare reazioni allergiche, dermatiti, orticarie, congiuntiviti e anche problemi alle vie respiratorie. In casi gravi può verificarsi uno shock anafilattico.

I luoghi in cui è più facile incontrare questi lepidotteri è nelle pinete o nei boschi di quercia. Tuttavia, dati che questa specie “migra” da un albero ad un altro, non è difficile incontrarla poco lontano dalle zone in cui si è soliti trovarle. Quando si incontra un nido di processionaria o delle larve, queste vanno segnalate al comune o al responsabile della eventuale proprietà privata. Questi dovranno per legge, occuparsi della disinfestazione. In caso di “puntura” è consigliabile sciacquare la zona con acqua e sapone e consultare velocemente un medico.

Nel caso di avvistamento di un nido, dopo aver avvertito le autorità, si può tentare di proteggersi isolando il tronco della pianta dal suolo. Questo può essere fatto come nella foto sotto o con metodi artigianali. Tuttavia questa scelta va ponderata attentamente in quanto in caso di folate di vento, le larve potrebbero cadere dal nido direttamente sul malcapitato. Di conseguenza, il miglior modo di difendersi è allontanarsi e attendere l’arrivo delle autorità.

Allarme processionaria: decine di avvistamenti, ecco come difendersi

 

 


Articolo di Luca Mennella


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Uragano Michael devasta la Florida : distrutte case e litorali, salgono a 21 le vittime

Meteo oggi: continua il maltempo, ancora temporali e nubifragi

Milano, quartiere bovisasca: vasto incendio, si teme nube tossica

IRRUZIONE FREDDA dal nord Europa nella terza decade di ottobre: ecco quanto c’è di vero!
AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni