Vasto incendio nel bellunese alimentato da vento e siccità

Un grosso incendio è divampato nel pomeriggio di ieri sopra la frazione di Ciess a Lamon, nella provincia di Belluno.

Il rogo ha devastato una vasta area montana, alimentandosi fino a sera. In fiamme circa 50 mila metri quadrati di sterpaglie. Le fiamme sembrano essere partite da una zona dove l’anno scorso è stato eseguito un taglio di abeti. Le ramaglie rimaste sul terreno sono diventate rapidamente preda delle fiamme e le hanno propagate al bosco circostante. In un istante tutto il versante è andato a fuoco.

Ad alimentare le fiamme il forte vento, che da giorni soffia nella zona. La siccità che affligge il bellunese da tempo ha fatto il resto. Le fiamme non erano molto lontane dalle case di Ciess, ma si trovavano più in alto e la presenza di un ampio prato verso le abitazioni ha favorito il controllo dell’incendio. In alto, l’incendio ha raggiunto la piana della campagna di Lamon.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Feltre (22 uomini e 9 automezzi) e un elicottero dei servizi regionali che ha continuato a rifornire il cesto di acqua pescando nel torrente Cismon nella zona tra le Fontane e Ponte Serra. Solo in tarda serata l’incendio è stato domato.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Allerta meteo Sardegna: livello arancione per l’area orientale, ecco le previsioni

Forti temporali in Sicilia : vasti allagamenti a Siracusa adesso [VIDEO]

Meteo Protezione Civile: si intensifica il maltempo domani, nubifragi in Sardegna

MODELLO EUROPEO: I primi passi dell’autunno sul Mediterraneo
PREVISIONI METEO: entro fine mese il passaggio di consegne tra l’estate e l’autunno?