Violento terremoto in Grecia e Turchia: molti crolli sulla famosa isola di Lesbo

La forte scossa di terremoto magnitudo 6.4 che alle ore 14.28 si è generata nel Mar Egeo, ad una profondità di circa 7km, ha causato danni considerevoli nell’area dell’epicentro.

In particolare, a conferma di quanto detto poc’anzi in questo articolo, la violenta scossa ha prodotto numerosi crolli sull’Isola di Lesbo, famosa meta turistica, che risulta essere la zona più colpita in quanto vicina all’epicentro del sisma.

Diverse le città colpite. Plomari, sulla costa sud di Lesbo, è stata pesantemente danneggiata, in quanto distante solo 14 km dall’epicentro, qui sono crollate numerose case ed è caduta anche la cupola della chiesa di San Panteleimon. Alcuni edifici crollati anche a Vrisa. Crolli importanti anche a Polichnitos, Agiasos, Militene. Danni segnalati a Chio, isolotto a sud dell’epicentro, generalmente di lieve entità.

Molte strade, sull’Isola di Lesbo, sono state interrotte da frane e caduta di rocce. Danni più leggeri sulla costa turca vicina.

Da fonti locali, si parla per il momento di 3 feriti e 1 donna intrappolata fra le macerie. Aggiornamento ore 18.00 – bilancio salito a 11 feriti, di cui 2 in condizioni più gravi. 

Immagini da Plomari


TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo oggi: forti temporali sulle isole, rischio nubifragi

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 17 ottobre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Nuova ondata di maltempo verso la Sicilia: attenzione ai fenomeni violenti domani

MALTEMPO sulle Isole Maggiori, altrove tendenza a miglioramento
SEVESO: la diossina del 10 luglio 1976 ed altre tragedie lombarde…