Nuova enorme frana al confine fra Svizzera e Italia: migliaia di frontalieri bloccati

Non c’è pace per la Val Bregaglia, dove in seguito a forti temporali, si è verificata una nuova imponente frana nel corso della tarda serata di ieri.

La frana ha raggiunto il villaggio di Bondo, in Valle Bregaglia, danneggiando case e strade. Fortunatamente però non si registrano persone ferite. Seri disagi per migliaia di frontalieri che lavorano in alberghi, ristoranti e cantieri edili in Svizzera.

In seguito allo scoscendimento, la colata ha percorso la Val Bondasca raggiungendo il bacino di contenimento di Bondo, ha riempito quest’ultimo e ricoperto la nuova strada cantonale nonché il letto del fiume Maira (o Mera). Secondo il comune, lo smottamento ha colpito pure la vecchia strada cantonale, bloccando così l’accesso alla valle. Il piccolo paese di Bondo (Svizzera) in gran parte è stato evacuato.

Inoltre, nelle prime ore della mattina una seconda frana è finita sulla strada cantonale del Maloja tra Vicosoprano e Casaccia, indica in una nota odierna il comune di Bregaglia. Il manto stradale è stato bloccato da pietre e fango per centinaia di metri.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, 17 Ottobre

Inondazioni in Texas: crolla ponte nel fiume Llano

Marche : scossa di terremoto moderata avvertita ad Ascoli Piceno – 16 ottobre 2018

MODELLO EUROPEO: l’arrivo del primo FREDDO sul nord-est Europa
MODELLO AMERICANO: uno sguardo al presente per capire il futuro