Uragano Irma ritorna alla categoria 5 e si abbatte su Cuba e le Bahamas

Uragano Irma sempre più potente, raggiunta nuovamente la categoria 5 e si abbatte su Cuba e le Bahamas con vneti oltre 300 km/h.

Era stato declassato a categoria 4 nelle scorse 24 ore, ma la situazione è nuovamente degenerata nel cuore del mar dei Caraibi. L’uragano Irma si è nuovamente potenziato nelle “roventi” acque dei Caraibi (che presentano temperature di circa 30°C) tanto da raggiungere per la seconda volta la categoria 5 sulla scala Saffir-Simpson (che va da 1 a 5). Insomma ha nuovamente raggiunto la massima potenza con venti medi attorno ai 290 km/h e raffiche oltre i 330 km/h.

Attualmente il ciclone tropicale ha effettuato il landfall momentaneo su Cuba dove sta arrecando disagi e danni enormi a causa del contatto tra la terraferma e l’area estremamente instabile che circonda l’occhio del ciclone, con raffiche di vento estreme e pericolose. Cuba è letteralmente paralizzata al momento : negozi, scuole e aeroporti sono chiusi. Settecentomila persone sono state evacuate. Mareggiate notevoli stanno interessando le coste, con onde alte oltre 6 metri a cui va ad aggiungersi il fenomeno dello “storm surge”, ovvero l’innalzamento del livello del mare indotto dalla tempesta. Numerose località costiere, infatti, sono state inondate dal mare oltre che dalle piogge torrenziali.

Uragano Irma su Cuba

La scia di devastazione lasciata da Irma nei Caraibi è terrificante : migliaia di abitazioni distrutte, vegetazione devastata quasi totalmente, feriti, centinaia di migliaia di evacuati, paesi distrutti e purtoppo ben 21 vittime (secondo l’ultimo aggiornamento).

Ora l’attenzione è puntata tra Cuba, le Bahamas e la Florida : qui l’uragano Irma giungerà nella giornata di domenica dove si manifesterà quasi a piena potenza. Miami sarà colpita in pieno dal ciclone con raffiche di vento estreme, mareggiate e piogge torrenziali. “Il tempo sta per scadere, lasciate le vostre case”, dice il Governatore Scott mentre in un videomessaggio Trump parla di “tempesta dall’impatto storico”.


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo : crollo delle temperature a breve anche di 10°C. Allerta temporali su molte regioni

Protezione Civile: forti temporali e grandinate domani si estendono al centro-sud, deciso calo termico

Che caldo al sud! Libeccio rovente su Catania, raggiunti i 42°C

MODELLO EUROPEO: gli anticicloni continuano a preferire le latitudini settentrionali e sul Mediterraneo che succederà?
L’instabilità si trasferisce al sud, poi il rinforzo dell’alta pressione

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti