Moderata ma profondissima scossa di terremoto nel Tirreno, a largo di Napoli

Registrata una moderata scossa di subduzione a largo di Napoli, nel Tirreno, Sisma non avvertito.

Una scossa di terremoto è stata registrata nella notte di oggi 2 novembre 2017, esattamente alle 00.12, nel mar Tirreno meridionale a largo della Campania. Stando ai dati giunti dai sismografi dell’INGV si è trattato di un sisma di magnitudo 3.7 sulla scala richter, con ipocentro fissato a grandissima profondità, ovvero a 465 km nel sottosuolo. L’epicentro è stato individuato esattamente nel mar Tirreno, a largo della Campania a poco più di 50 km da Napoli.

Il terremoto non è stato avvertito in quanto si è trattato di un sisma di subduzione, avvenuto a grande profondità nel sottosuolo. Questo tipo di scosse sono causate dallo scorrimento di una placca oceanica al di sotto di quella continentale. Con la subduzione la crosta tende a sprofondare verso il mantello fondendosi, permettendo un vero e proprio riciclo naturale della crosta terrestre.

Nel caso specifico del Tirreno, la placca ionica si piega sotto la Calabria e scende verso nord-ovest, al di sotto del bacino tirrenico. Con questo movimento si genera un’attività sismica particolarmente profonda, con scosse che solitamente avvengono ( da millenni) tra i 70 e i 500 km di profondità. Il sisma non è stato dunque avvertito in nessuna località campana, nonostante la magnitudo faccia pensare ad una scossa percepibile dalla popolazione.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Viking Sky in avaria nel mare del Nord: impressionante video dalla nave

Ultim’ora: nave da crociera in avaria nelle acque norvegesi, a bordo 1.300 persone

Pacifico: l’isola di plastica è 16 volte più grande del previsto e continua a crescere

ANALISI MODELLI: occhi puntati sul RAFFREDDAMENTO della prossima settimana

Sabato 23 marzo 2019: oggi festeggiamo la Giornata Mondiale della Meteorologia