Una catastrofe in Medio Oriente : il terremoto provoca oltre 400 vittime tra Iran e Iraq

Si aggrava sempre più il bilancio delle vittime e dei feriti in Medio Oriente. Terremoto catastrofico, interi villaggi distrutti.

Terremoto del Medio Oriente/ La situazione si fa sempre più difficile tra Iran e Iraq dove ieri sera alle 19.18 si è verificata una devastante scossa di magnitudo 7.2 sulla scala richter con ipocentro tra i 20 e i 30 km di profondità. L’epicentro del sisma tra numerosi centri abitati ha ulteriormente complicato le cose dato che la furia delle onde sismiche ha provocato il crollo di numerose abitazioni.

Purtroppo i dati aggiornati che arrivano dal Medio Oriente sono terribili : le vittime salgono a 407, quasi tutte in Iran (non si sa nulla riguardo l’Iraq dato il silenzio imposto da Bagdhad; i feriti invece sono 6700. Centinaia i dispersi tra le macerie. Oltre 200 persone sono intrappolate sotto le macerie di un complesso residenziale a Sarpol Zahab, la città dell’ Iran più colpita. Il terremoto ieri è stato avvertito su una superficie vastissima che comprende diversi paesi come Arabia Saudita,Iran, Iraq, Turchia e Georgia. Il bilancio delle vittime potrebbe aggravarsi ulteriormente nelle prossime ore dato che numerosi centri abitati risultano totalmente rasi al suolo, specie nei settori occidentali iraniani vicini all’epicentro.

Eloquente il filmato che arriva dall’Iraq, registrato in un supermercato (>>>VEDI QUI <<< )

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Impulso artico in arrivo: da domani sera irrompono forti venti di bora, ecco dove

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 24 marzo 2019 (ultimi terremoti, orario)

Meteo : domenica senza una nube su tutta Italia, guardate che temperature

MALTEMPO: quanto FREDDO entrerà sull’Italia nella giornata di MARTEDI 26? E la NEVE?

FRONTE FREDDO in arrivo sull’Italia; ecco dove potrebbe piovere tra LUNEDI SERA e MARTEDI