Devastanti alluvioni in Grecia : 13 morti e molti feriti, città intere sommerse dall’acqua

Situazione drammatica in Grecia a causa del maltempo. Alluvioni devastanti in più città. Colpita anche Atene. Sono 13 i morti.

Il potente ciclone che sta colpendo il Mediterraneo si sta accanendo in maniera particolare sulla Grecia oltre che sull’Italia centrale (specie in Abruzzo). La situazione in Grecia è drammatica : sono 13 le persone che hanno perso la vita a causa delle violente alluvioni che si sono abbattute nelle città di Mandra, Nea Peramos e Megara (a ovest di Atene).  Le città risultano totalmente allagate : fiumi di acqua e fango hanno spazzato via auto, camion e qualsiasi altra cosa si trovasse per strada. Intere abitazioni e centri commerciali risultano allagati, sommersi dall’acqua. Ventidue le persone ferite, tra cui 10 persone tratte in salvo in extremis da un autobus sommerso.

Secondo le informazioni che giungono dai Vigili del fuoco di Atene, sono state oltre 160 chiamate le richieste di soccorso nella sola capitale, mentre 60 vigili del fuoco stanno operando nelle aree di Mandra, Nea Peramos e Megara.
Centinaia le persone rimaste intrappolate nelle loro abitazioni. È stato dichiarato lo stato di emergenza in tutte le aree colpite da questa terribile alluvione. Il premier greco Alexis Tsipras e’ in continuo contatto con Toskas ed e’ stato concordato un piano per le operazioni di soccorso.

Quando terminerà questa ondata di maltempo? LEGGI QUI >>>

Le terribili immagini dalla Grecia :

 


Articolo di Raffaele Laricchia


SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Roma, il giorno dopo : montagne di grandine per le strade. Evento storico per la capitale, ma cosa è successo?

Allerta meteo Calabria: scuole chiuse domani Martedì 23 Ottobre in diversi comuni per maltempo

Forte maltempo verso la Calabria: allerta rossa e arancione per domani (previsioni)

PREVISIONI METEO: rinforzo effimero dell’altra pressione, poi un grande cambiamento entro fine ottobre
ALLERTA protezione civile per MARTEDI 23 OTTOBRE