Campania duramente colpita dal maltempo: esonda il fiume Sarno. Frane e disagi in Irpinia.

L’allerta meteo diffusa dalla Protezione Civile per la Campania è stata ampiamente rispettata. Nella notte, la perturbazione legata alla saccatura artica giunta sull’Italia (che domani e Sabato apporterà nevicate fino a bassa quota al Nord) ha apportato forti rovesci di pioggia, temporali e raffiche di vento su gran parte della regione.

Disagi e criticità vengono segnalate soprattutto in Irpinia, dove piove da ieri. Allagamenti e frane, caduta di alberi e rami sulla sede stradale, interessano diverse zone, particolarmente colpite il Montorese e il Serinese.
Interventi dei vigili del fuoco anche in altre località della provincia di Avellino, in particolare nei comuni di Grottolella, Sorbo Serpico, Salza Irpina, Montefusco, Pratola Serra, Montella, Altavilla Irpina, San Martino Valle Caudina. Anche la città di Avellino è stata oggetto di diversi interventi. In tre casi i Vigili del Fuoco sono stati chiamati per liberare le auto che erano rimaste impantanate a causa della pioggia. La sala operativa del Comando di Contrada Quattrograna continua a ricevere segnalazioni d’intervento e si lavora per far fronte a tutte le richieste.

Nel napoletano, allagamenti e strade impraticabili a Castellammare di Stabia, a causa dell’esondazione in alcuni punti del fiume Sarno. I tecnici comunali sono intervenuti per riportare la situazione alla normalità. Gli straripamenti, causati dalle abbondanti precipitazioni, hanno interessato anche San Marzano sul Sarno (Salerno), dove si è registrato l’allagamento di numerosi scantinati. Criticità anche ad Angri, nel salernitano.



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: vortice freddo in arrivo, forte peggioramento al centro-sud

Meteo : sono le ultime ore di bel tempo e clima mite, da domani cambia tutto

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 20 ottobre 2018 (ultimi terremoti, orario)

PREVISIONI METEO: un cambiamento del tempo in vista per la terza decade