Venti tempestosi sull’Italia : oltre 200 km/h in Appennino! Danni e alberi abbattuti

Danni e disagi da nord a sud a causa del forte vento di libeccio. Venti tempestosi in Appennino oltre 200 km/h!

Maltempo/ La vasta saccatura artica che sta avvolgendo gran parte dell’Europa (come potete vedere qui) sta letteralmente sferzando anche l’Italia dove troviamo i fenomeni più violenti. Il netto contrasto tra l’aria fredda artica proveniente da nord-ovest e quella molto più mite richiamata dal nord Africa sta innescando piogge a tratti alluvionali specie su Liguria e sul Nord-Est. 

Oltre ai nubifragi c’è da segnalare il vento tempestoso innescato dalla depressione artica, il cui centro di bassa pressione attorno ai 970 hpa staziona tra Francia e Germania. Il gradiente barico orizzontale decisamente esasperato in corrispondenza dell’Italia ha innescato fortissime raffiche di vento proveniente dai quadranti meridionali che si sono rivelate assolutamente eccezionali lungo l’Appennino centro-settentrionale.
Le raffiche più intense sono state registrate tra Emilia, Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo dove non sono mancati i danni tra ieri e le ore notturne. 

Le raffiche più estreme sono state registrate lungo i crinali appenninici, in alcuni casi anche oltre i 200 km/h :
236,6 km/h, Monte Gomito (1892 m)
226,9 km/h, Croce Arcana (1749 m)
180,0 km/h, Monte Piella (1194 m)
173,9 km/h, Lago Scaffaiolo (1794 m)
149,7 km/h, Monte Cimone (2000 m)

I venti tempestosi hanno causato non pochi danni al centro-nord : nel Bolognese il forte vento ha provocato la caduta di alberi, il distacco di grondaie e antenne e anche il sollevamento di pergolati. Diverse lamiere sono state staccate dall’ospedale Porretta e rischiano di cadere sull’ingresso principale del pronto soccorso. Alberi abbattuti, rami sulle careggiate e anche alcuni tetti divelti tra Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo, specie nel teramano. 
Il forte vento tenderà a perdere gradualmente forza nel corso della giornata odierna, sino ad esaurirsi quasi totalmente domani.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Siccità estrema al nord : si svuota il Lago Maggiore. Po in secca

Frasi e aforismi per la Festa del Papà: trova il pensiero più bello per fare gli auguri

Emirati Arabi : un “buco” nelle nubi, video della “Hole Punch Cloud”

Calo delle temperature al nord, instabilità residua al sud, poi l’anticiclone