Il 2018 inizia con una splendida superluna! Capodanno con luna piena alla minima distanza dalla Terra

Il 2018 comincerà con un affascinante superluna: il nostro satellite nella giornata di domani, 1 Gennaio 2018, raggiungerà la minima distanza dalla Terra (perigeo), esattamente alle 22.56, poche ore prima di raggiungere la fase di plenilunio. La concomitanza fra perigeo e plenilunio determinerà quella che viene denominata comunemente superluna, cioè una luna apparentemente più grande e luminosa, seppur di poco.

“Questa Superluna è la seconda di una serie di tre consecutive, iniziata con la Luna Piena del 3 Dicembre e che si concluderà con quella del 31 gennaio, quando ci sarà anche un’eclissi di luna, purtroppo non visibile dall’Italia”, spiega Gianluca Masi, astrofisico, responsabile scientifico del Virtual Telescope Project. “Sarà anche la più vicina (circa 1000 km più vicina rispetto allo scorso 3 Dicembre) e dunque più grande delle tre e dell’intero 2018, che ci riserva solo le due Superlune piene di gennaio, più due Superlune nuove, dunque inosservabili – aggiunge Masi – sebbene la differenza sia assai modesta e impercettibile”. E’ chiamata Superluna sia la Luna Piena che la Luna Nuova, quando si verifica a ridosso del perigeo lunare, ovvero con il nostro satellite alla minima distanza dalla Terra.

“La prossima Superluna apparirà poco più del 7% più grande e un po’ più luminosa della media, ma non sarà facile cogliere queste differenze”, afferma Masi “Le variazioni in gioco sono modeste, non certo apprezzabili da osservatori occasionali, tuttavia aggiungono fascino all’evento, trasformandolo in un prezioso pretesto per ammirare il nostro satellite naturale nel contesto del cielo stellato e condividerlo con il pubblico”. 


Questa sarà dunque un’occasione anche per scattare foto, magari con una digitale/reflex, e immortalare la nostra amata luna piena proprio il primo giorno del nuovo anno. Le condizioni meteo non saranno tuttavia molto favorevoli in quanto il transito di una perturbazione produrrà il passaggio di nubi e piogge domani, soprattutto sulle regioni centro-settentrionali e tirreniche della penisola. Maggiori schiarite dovrebbero interessare la Sardegna, le estreme regioni meridionali ed il Nord-Ovest nella seconda parte della giornata. 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo in Basilicata e nel materano: fiumi di fango sulla strada provinciale Cavonica [VIDEO]

Meteo Protezione Civile domani: tempo nel complesso stabile, ma locali piogge ancora presenti

Meteo oggi: condizioni di instabilità, attese piogge e temporali

PREVISIONI METEO: rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, poi…
Meteo a 15 giorni: l’autunno è deciso a fare sul serio…