Allerta meteo : situazione in rapido peggioramento. Raffiche di vento estreme quasi a 200 km/h

Rapido peggioramento del tempo su tutta Italia. Il vento il protagonista principale. Raffiche tempestose al nord Italia!

Meteo in diretta/ Le condizioni meteo sono in rapido peggioramento su tutta Italia nel corso degli ultimi minuti, soprattutto al nord Italia. Sebbene non assisteremo a fenomeni precipitativi degni di rilievo la situazione si presenterà ugualmente pericolosa a causa del vento.

Da stamattina il vento si è sensibilmente intensificato su gran parte dell’arco alpino, specie sul nord-ovest, a causa dell’avvicinamento di una perturbazione “costretta” a sorvolare l’arco alpino e in parte ad aggirarlo. Questa perturbazione lambirà l’Italia, non portando quindi piogge rilevanti (tranne locali piogge al nord e all’estremo sud). L’infittimento del gradiente barico orizzontale (ovvero la differenza di pressione in pochi chilometri), dovuto alla presenza di un forte campo di alta pressione sul Mediterraneo centro-occidentale e ad un profondo vortice di bassa pressione sull’Europa centrale, ha innescato fortissimi e rapidi spostamenti d’aria che si traducono in venti tempestosi sulla nostra penisola.

La massa d’aria instabile presente sul nord Europa, nel tentativo di sorvolare le Alpi, da origine ai classici venti di foehn a tratti davvero tempestosi tra Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia. Naturalmente si tratta di venti più secchi e in partenza abbastanza miti, pertanto le temperature stanno rapidamente salendo su gran parte del nord. Impressionanti le raffiche in atto in questi minuti sulle Alpi nord-occidentali, dove in molte località sono stati toccati i 180-200 km/h. L’intensità e la presenza dei fortissimi venti è molto variabile e non omogenea : questa situazione è dettata principalmente dalla complicata morfologia del territorio italiano.

La stazione meteo dell’Arpa situata al Gran Vaudala (3200 metri circa, tra Piemonte e Valle d’Aosta) ha registrato una raffica di vento di 200 km/h!
Vento tempestoso anche al monte Fraiteve (Sestriere) dove sono state registrate raffiche superiori ai 170 km/h. Situazione molto simile anche in Val Susa. Vento tempestoso anche in Sardegna e Corsica dove sono state registrate raffiche fino a 185 km/h, con numerosi disagi e danni.

Nelle prossime ore (quindi riferendoci alla serata odierna e alle ore notturne) avremo un ulteriore peggioramento del tempo : il vento si manterrà tempestoso sul nord-ovest, specie sui rilievi alpini e prealpini, mentre si intensificherà sensibilmente su Sardegna centro-orientale, Marche, Abruzzo, Umbria, coste laziali e campane, Campania, Sicilia e Calabria. In questi settori le raffiche potranno superare agevolmente i 100 km/h. Vento in intensificazione anche su Puglia, Molise, Toscana e Basilicata con raffiche tra i 40 e i 70 km/h. I venti più forti interesseranno l’arco alpino nord-occidentale con raffiche davvero tempestose oltre i 180 km/h almeno sino a domani sera!


Prestare massima attenzione alle condizioni meteorologiche, soprattutto alla guida.

Sempre più mite e instabile per l’Epifania, leggi qui le nostre ultime previsioni >>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: peggioramento, venti forti e calo termico

Spaventoso alluvione in Tunisia : acqua e fango travolgono tutto [VIDEO]

Immagini ti amo e sull’amore: le più belle e simpatiche da scaricare e condividere

Domenica 23 settembre, solstizio d’autunno: che cos’è e quando si verifica?
FREDDO in arrivo: guardate che temperature martedì 25 e mercoledì 26