Calano le temperature, torna la neve anche in Appennino! Imbiancate Ovindoli e Pescasseroli

Irrompe aria più fredda sull’Italia, cala la quota neve al centro-sud! Tornano i fiocchi in Appennino dopo la forte sciroccata.

Maltempo/ Dopo l’estrema e mite sciroccata che ha sferzato l’Italia nei giorni provocando una risalita spaventosa dello zero termico sin sopra i 3000 metri di quota (al centro-sud), stiamo assistendo ad un costante ritorno alla normalità. La perturbazione atlantica che aveva scatenato quell’incredibile aumento delle temperature è ora solo un lontano ricordo, anche se gli effetti purtroppo si sono visti in Appennino con un vistoso scioglimento del manto nevoso.

La nuova perturbazione giunta sull’Italia, sempre di origine atlantica, sta mostrando effetti senza dubbio differenti, anzi direi decisamente opposti. La bassa pressione formatasi nel mar Tirreno, in una posizione vantaggiosa per le regioni centrali, ha permesso una costante intrusione dell’aria più fredda posta nel centro Europa che sta garantendo quindi un costante calo delle temperature e parallelamente della quota neve. Insomma l’aria risulta decisamente più fredda rispetto ai giorni scorsi e i nostri rilievi non possono che trarne giovamento.

La quota neve è scesa sin verso i 1200/1300 metri di quota sull’Appennino centro-settentrionale e sin verso i 1500 metri su quello meridionale. Nevicate interessanti sono state registrate nelle ultime ore sull’Appennino abruzzese, laziale e molisano. I fiocchi di neve hanno imbiancato località come Ovindoli e Pescasseroli allontanando gli spettri dello scirocco che fino a due giorni fa scioglieva la neve con una facilità disarmante. 
Questa perturbazione risulta abbastanza intensa dato che è caratterizzata da numerosi sistemi convettivi che ruotano al centro di bassa pressione e che sconfinano facilmente lungo la nostra penisola, essenzialmente al centro-sud, lasciando a secco il nord Italia.


Il maltempo proseguirà anche domani (LEGGI QUI l’allerta della protezione civile) sulle regioni centro-meridionali e le nevicate dunque potranno proseguire senza problemi sull’Appennino dall’Abruzzo sino alla Sicilia, a quote superiori ai 1000 metri.

Dopo metà mese torna il gelo sull’Europa e anche in Italia? Leggi le ultimissime >>>

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: peggioramento, venti forti e calo termico

Spaventoso alluvione in Tunisia : acqua e fango travolgono tutto [VIDEO]

Immagini ti amo e sull’amore: le più belle e simpatiche da scaricare e condividere

Domenica 23 settembre, solstizio d’autunno: che cos’è e quando si verifica?
FREDDO in arrivo: guardate che temperature martedì 25 e mercoledì 26