Violento terremoto a Taiwan: si aggrava il bilancio

Cresce il numero delle vittime in seguito al violento terremoto avvenuto nella giornata di ieri, 6 Febbraio, nell’Isola di Taiwan. Secondo le ultime notizie il bilancio è di 6 morti, 258 feriti e 60 dispersi.

Hualien è la città più colpita dalla forte scossa, con numerosi crolli e danni ingenti. L’epicentro è stato localizzato infatti solo a 22 chilometri di distanza dalla località turistica taiwanese. 

Il terremoto ha provocato il cedimento di alcuni edifici, tra cui un albergo, il Marshal Hotel, parzialmente collassato, nella cui struttura i soccorritori ritengono si possano ancora trovare persone intrappolate e dove si e’ registrato il maggior numero di feriti. A essere colpito anche un edificio residenziale, lo Yun Men Tsui Ti, al cui interno, anche in questo caso, si ritiene che ci possano essere parte delle persone che ancora mancano all’appello. Tra i feriti, oltre ai residenti locali, ci sono anche cittadini giapponesi e cinesi.

Intanto si apprende che non vi è nessun italiano, per il momento, coinvolto nella catastrofe. “Da quello che sappiamo non ci sono italiani coinvolti” nel violento terremoto che ha colpito Taiwan: lo ha detto il rappresentante dell’ufficio italiano di promozione economica commerciale e culturale a Taiwan, Donato Scioscioli, in un’intervista a In Blu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei. In base alle relazioni diplomatiche tra Italia e Taiwan al momento Scioscioli svolge le funzioni di console. 


TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, 17 Ottobre

Inondazioni in Texas: crolla ponte nel fiume Llano

Marche : scossa di terremoto moderata avvertita ad Ascoli Piceno – 16 ottobre 2018

MODELLO EUROPEO: l’arrivo del primo FREDDO sul nord-est Europa
MODELLO AMERICANO: uno sguardo al presente per capire il futuro