Meteo Protezione Civile: maltempo al centro-sud domani, ecco il bollettino dettagliato

Una perturbazione nord-atlantica interesserà nella giornata di domani l’Italia, con piogge e locali temporali. Le precipitazioni si concentreranno sulle regioni centro-meridionali. 

Ecco il bollettino dettagliato a cura della Protezione Civile:

Previsioni meteo Lunedì 19 Febbraio 2018

Precipitazioni: 
– sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia settentrionale e meridionale, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati;
– da isolate e sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Romagna, Toscana orientale, restanti regioni centro-meridionali peninsulari e Sicilia settentrionale ed orientale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati su Lazio e Campania.
Nevicate: al di sopra di 400-600 m sulla Romagna, con apporti al suolo deboli; al di sopra di 800-1100 sull’Appennino centrale, specie versante orientale, con apporti al suolo deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo. 
Temperature: minime in locale sensibile diminuzione su Triveneto, Emilia-Romagna e regioni del Centro.
Venti: localmente forti dai quadranti settentrionali, su Alto Adriatico, Liguria, Appennino settentrionale, Sardegna e lungo settori costieri di Emilia-Romagna, Marche, Toscana, in estensione su Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale; tendenti a forti da ovest-nord-ovest sulla Sicilia occidentale e meridionale.
Mari: molto mossi l’Adriatico centro-settentrionale, il Mar Ligure, il Mare ed il Canale di Sardegna, i settori centro-occidentali del Tirreno e lo Stretto di Sicilia, con moto ondoso in attenuazione sui bacini settentrionali.

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Festa in Puglia per la donna più longeva d’Italia: compie 116 anni Maria Giuseppa Robucci

Intensa scossa di terremoto in Francia: paura a Bordeaux

Intenso terremoto in Turchia: danni nella provincia di Denizli

FREDDO e NEVE: ecco dove potrebbero tornare a colpire la prossima settimana!

SICCITA’ al NORD: qualche modello vede una via d’uscita, ma è CREDIBILE?