Caldo in Sicilia: Palermo vola a 23°, mentre al Nord nevica!

L’Italia è bella perché è varia, così come il suo clima, potremmo dire. Oggi 1 Marzo 2018 è una giornata sicuramente affascinante sotto il profilo climatico in quanto abbiamo condizioni meteo estremamente varie sulla nostra penisola. 

In particolare è clamorosa la differenza di temperatura fra il Nord Italia e la Sicilia. Mentre Bologna è sotto la neve con una temperatura di -2,5°, Palermo fa registrare addirittura 22°. Oltre 24° di differenza, confrontando due località poste grosso modo alla stessa altitudine. La stazione meteo di Capaci, in provincia di Palermo, fa registrare addirittura 23 gradi. 

In tutta la Sicilia il clima è mite questa mattina grazie al richiamo di aria calda di origine sub-tropicale determinato dall’affondo di una profonda e ampia depressione a ridosso della penisola iberica. Le correnti di scirocco scorrono sul ramo ascendente di questo vortice ciclonico, che è proprio il responsabile delle nevicate in atto al centro-nord, facendo sensibilmente innalzare i valori termici a tutte le quote sulla Sicilia e sulla Sardegna. Correnti miti di scirocco che guadagneranno anche il resto del Sud entro fine giornata, portando ovunque un marcato aumento delle temperature.

Bisogna dire che i valori eccezionalmente alti nella zona di Palermo sono dovuti ai venti di caduta secchi e caldi che si “riversano” sul litorale tirrenico dopo aver superato i rilievi, enfatizzando così il riscaldamento dell’aria. 

Nelle prossime ore la temperatura tenderà a crescere ulteriormente in Sicilia: in particolare nel palermitano e nel messinese tirrenico si supereranno diffusamente i 20-21 gradi, con la provincia di Palermo che potrà toccare anche i 25-26 gradi! 

Seguite gli aggiornamenti su InMeteo.net

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Ultim’ora: nave da crociera in avaria nelle acque norvegesi, a bordo 1.300 persone

Pacifico: l’isola di plastica è 16 volte più grande del previsto e continua a crescere

Polo nord : l’artico raggiunge la massima estensione invernale. Estensione però sotto la media

ANALISI MODELLI: occhi puntati sul RAFFREDDAMENTO della prossima settimana

Sabato 23 marzo 2019: oggi festeggiamo la Giornata Mondiale della Meteorologia