Enorme frana a Gaggio Montano (BO): paura per il fiume Reno

Si aggrava la situazione frane in Emilia Romagna e in particolare nella provincia di Bologna, in seguito alle piogge e al fenomeno del disgelo dopo le abbondanti nevicate dell’ultimo periodo. 

Numerosi i tratti stradali danneggiati da smottamenti e frane. Una molto imponente interessa il territorio di Gaggio Montano: si tratta della frana di Marano, che risale a ben 22 anni fa, quando un enorme movimento del sottosuolo danneggiò la strada statale Porrettana e distrusse due palazzine a ridosso del fiume Reno. 

A seguito delle condizioni meteorologiche, il fenomeno si è riacutizzato, mettendo in movimento circa un milione di metri cubi di terra lungo un pendio di 700 metri, di 150 metri di larghezza, e di cinque metri di profondità.

Le maggiori preoccupazioni – affermano gli esperti – riguardano la situazione del fiume, poiché esiste il rischio della occlusione del corso d’acqua. I tecnici di Comune, Regione, Città Metropolitana, Unione dei Comuni e Protezione Civile, stanno monitorando assieme ai carabinieri e alle altre forze dell’ordine l’andamento della situazione minuto per minuto. Nel caso in cui il fenomeno dovesse aggravarsi – afferma il prefetto Matteo Piantedosi – scatterebbe la necessità di procedere ad ulteriori evacuazioni“.  Inoltre a preoccupare i tecnici c’è anche la vicinanza della frana al centro abitato di Marano, che è appena a valle del fronte.

Impressionanti le immagini dal luogo della frana, dove l’asfalto si è accartocciato in seguito al movimento del terreno 


 

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: peggioramento, venti forti e calo termico

Spaventoso alluvione in Tunisia : acqua e fango travolgono tutto [VIDEO]

Immagini ti amo e sull’amore: le più belle e simpatiche da scaricare e condividere

Domenica 23 settembre, solstizio d’autunno: che cos’è e quando si verifica?
FREDDO in arrivo: guardate che temperature martedì 25 e mercoledì 26