È morto Stephen Hawking, tra le menti più geniali della Terra

È morto Stephen Hawking, astrofisico e scienziato di fama mondiale. Si è spento all’età di 76 anni.

Triste notizia per il mondo della scienza giunta nella notte : è morto Stephen Hawking all’età di 76 anni. La notizia è stata data dalla sua famiglia, che ha confermato la morte dello scienziato nelle prime ore di mercoledi 14 marzo 2018 nella sua casa di Cambridge. Lucy, Robert e Tim, i figli di Hawking, hanno comunicato in una breve nota: «Siamo profondamente rattristati dal fatto che il nostro amato padre sia morto. Era un grande scienziato e un uomo straordinario il cui lavoro vivrà per molti anni. Il suo coraggio e la sua perseveranza con la sua brillantezza e il suo umorismo hanno ispirato persone in tutto il mondo».

Scienziato di fama mondiale, Hawking è stato il più grande cosmologo della sua generazione ma soprattutto un’icona di mondiale per il suo impegno nella ricerca e il suo attaccamento alla vita e all’umanità nonostante il suo terribile handicap. Stephen era affetto dall’atrofia muscolare progressiva, una sindrome correlata alla SLA. È stato insegnante all’università di Cambridge per 30 anni, fino al 2009, la stessa cattedra tenuta da Isaac Newton.
A causa della sua grave malattia perde costantemente l’uso di ogni parte del suo corpo sino a perdere anche la possibilità di parlare. 
Stephen negli ultimi decenni è riuscito a comunicare grazie ad un sintetizzatore vocale, seppur con grande fatica. Quando la situazione si è ulteriormente complicata lo scienziato si è offerto volontario in un progetto all’università di Stanford per la creazione di uno scanner cerebrale in grado di tradurre in parole l’attività celebrale. 


Stephen Hawking è ammirato in tutto il mondo per la sua straordinaria forza di volontà oltre che per le ricerche nel campo scientifico. Il suo campo di ricerca principale è stato la cosmologia, ovvero lo studio sulle origini dell’universo, ed inoltre si è concentrato anche sulla gravità quantistica e i buchi neri. 
In campo cosmologico, ha ipotizzato un universo senza limiti spazio-temporali (universo aperto) senza singolarità, anche al proprio inizio. 
Secondo il cosmologo scienza e religione non possono conciliarsi, anzi sono netta contraddizione tra di loro. Hawking ha sempre ritenuto di essere ateo e sostiene che l’universo non è stato creato da Dio : prima o poi la scienza avrà ragione sulla religione in quanto : ” C’è una fondamentale differenza tra la religione, che è basata sull’autorità, e la scienza, che è basata su osservazione e ragionamento. E la scienza vincerà perché funziona”.


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Hong Kong è stata devastata dal tifone Mangkhut – immagini impressionanti

Florence devasta il Nord Carolina : vaste inondazioni e addirittura TORNADO – Video

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 18 Settembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

ALLERTA protezione civile per MERCOLEDI 19 SETTEMBRE
Meteo a 15 giorni: l’autunno busserà alla porta da EST…