Grossa scia luminosa osservata in tutta Italia: c’è la spiegazione dell’esperto

Una grossa scia luminosa ha solcato i cieli italiani da Nord a Sud nella notte fra Sabato e Domenica, creando stupore in tantissime persone che hanno osservato il misterioso oggetto muoversi lentamente nel buio. 

Come vi abbiamo spiegato ieri in questo articolo, la scia luminosa non era la tipica scia prodotta da frammenti di meteoriti (comunemente detti bolidi) che ogni tanto attraversano la nostra atmosfera disintegrandosi prima di raggiungere il suolo. 

A svelare l’arcano sull’origine di questa misteriosa scia luminosa, ci ha pensato l’astrofilo olandese Marco Langbroek, esperto di “spazzatura spaziale”, che ha pubblicato un comunicato sul suo profilo twitter.

 

Secondo l’esperto, si sarebbe trattato del terzo stadio del vettore Soyuz in rientro nell’atmosfera terreste. Mercoledì scorso la capsula Soyuz Ms-08 con a bordo due astronauti e un cosmonauta è partita dal cosmodromo di Baikonur (Kazakistan) alla volta della Stazione Spaziale Internazionale. Uno degli stadi del vettore, esaurito il suo compito, si è staccato e, raggiunta l’atmosfera terrestre, si è infuocato creando una scia luminosa visibile in gran parte d’Italia.

Sulla cartina allegata, che mostra proprio la traiettoria percorsa dal vettore, si legge l’orario 1:30 Utc, che nel periodo dell’ora legale in Italia corrisponde a due ore in avanti, quindi proprio intorno alle 3,30 del mattino, esattamente quando tantissime persone hanno notato la scia in cielo. 

Una spiegazione scientifica che dovrebbe togliere i dubbi sull’origine di questo avvistamento, che alcuni avevano già etichettato come UFO. 

VIDEO AMATORIALI SULLA SCIA LUMINOSA 

Se non visualizzi il video, clicca qui 

 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Meteo : vortice ciclonico domani nel Mediterraneo. Maltempo intenso sulle isole maggiori?

Equinozio di Primavera : coinciderà con l’ultima SuperLuna del 2019

Un grosso meteorite è esploso sul Mare di Bering: energia 10 volte quella della bomba di Hiroshima

Marzo 2019 rovente: le anomalie più importanti e la previsione per il futuro

Meteo a 7 giorni: il MALTEMPO si localizzerà sulle isole maggiori, week-end primaverile sull’Italia