Clima : e se la Terra ruotasse al contrario? Cambiamenti incredibili in tutto il mondo

E se la Terra ruotasse al contrario? Effetti incredibili in tutto il globo…Italia avvolta dal gelo!

La Terra come ben sappiamo ruota da miliardi di anni, ovvero dalla sua nascita, da ovest verso est in modo perpetuo e proprio questo movimento costante ha permesso l’instaurarsi, nel corso della storia, di vari tipi di clima in ogni regione del mondo. Ma cosa accadrebbe al nostro pianeta se ruotasse nella direzione opposta, ovvero da est verso ovest? Quel che sino ad ora è stato solo un pensiero comune è diventato oggetto di studio di Florian Ziemen, ricercatore tedesco dell’Istituto di meteorologia di Amburgo.

Ziemen, assieme al suo gruppo di ricerca, ha condotto una simulazione al computer che prevede un moto di rotazione terrestre inverso a quello attuale per una durata di circa 7000 anni. Ovviamente sono stati modificati anche altri moti e altre forze che sono una conseguenza della rotazione terrestre : parliamo in particolare delle correnti oceaniche e della forza di Coriolis (quella forza apparente in grado, nella realtà, di spostare le masse d’aria verso ovest man mano che ci avviciniamo all’equatore). Con l’inversione del moto di rotazione ci sarebbe anche la fisiologica inversione della forza di Coriolis ed un totale stravolgimento delle correnti oceaniche, che andrebbero quindi a stravolgere il clima in ogni angolo del pianeta.

/// per approfondire la Forza di Coriolis e il movimento dei cicloni nel mondo, leggi qui >>> ///

La “nuova” forza di Coriolis, nella simulazione, farebbe muovere le masse d’aria verso est in prossimità dell’equatore e questo “piccolo” cambiamento causerebbe un effetto a catena impressionante che stravolgerebbe poco alla volta tutto il clima del pianeta. In particolare ciò che salta maggiormente all’occhio è l’inversione di rotazione delle basse pressioni e dei cicloni (tenderebbero a ruotare in senso orario nel nostro emisfero, antiorario in quello australe) e anche l’inversione del movimento generale delle masse d’aria : nell’emisfero boreale l’aria tenderebbe a muoversi da est verso ovest, mentre in quello australe da ovest verso est). 

A sinistra il nuovo modellamento climatico della Terra A destra l’attuale clima terrestre (in giallo i deserti, in verde le aree temperate, in blu le aree rigide)

STRAVOLGIMENTO DEL CLIMA TERRESTRE

La simulazione ha fatto emergere cambiamenti climatici incredibili in ogni angolo del pianeta, tanto da ridistribuire completamente i deserti, le aree temperate e quelle più rigide. Il deserto del Sahara sparirebbe totalmente lasciando spazio ad una regione meno rovente e più umida, come anche nel medio Oriente. Le aree desertiche tenderebbero a spostarsi in America, soprattutto in Brasile dove avremmo siccità estrema e dune di sabbia al posto della foresta amazzonica.
La East Coast degli Stati Uniti avrebbe l’attuale clima della West Coast, ovvero molto più temperato e con ondate di gelo drasticamente ridotte grazie all’arrivo quasi perpetuo di correnti miti dall’oceano Atlantico. Ciò lascia presupporre inverni molto più rigidi e nevosi per la Weast Coast e zone come la California e Los Angeles, dove la neve è un chimera.

Stravolgimento totale anche in Europa e in Italia : le miti correnti atlantiche sparirebbero dato che le masse d’aria tenderebbero a muoversi da est verso ovest. Ciò significa estati più fresche per tutta Europa e soprattutto inverni estremamente gelidi visto che giungerebbe quasi senza sosta aria gelida direttamente dalla Russia, cosa che in realtà è molto rara. Gli inverni italiani sarebbero davvero da brividi, specie per le regioni adriatiche dove nevicherebbe svariate volte durante il periodo invernale, tutto con temperature polari. L’effetto opposto lo si avrebbe in Giappone, che nella realtà è abituata a grandi nevicate. Le varie differenze climatiche tra la realtà e la simulazione sono chiaramente visibili nell’immagine in alto.


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Roma : forte temporale con grandine sulla Capitale. Abbattuti diversi alberi

Meteo Protezione Civile domani: forte instabilità su rilievi e zone interne del centro-sud

Previsioni Meteo : niente caldo africano fino al termine dell’estate! Le novità

Meteo a 15 giorni: occhi puntati all’ultimo fine settimana di agosto…
I TEMPORALI di sabato 18 agosto secondo la PROTEZIONE CIVILE

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti