Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 29 Aprile 2018 (ultimi terremoti, orario)

Terremoto in tempo reale INGV / Deboli scosse di terremoto al centro Italia, nel maceratese. Aggiornamenti in diretta.

Terremoto in tempo reale, INGV / Prosegue la sequenza sismica sull’Italia centrale, esattamente nel maceratese dove anche oggi sono state rilevate diverse deboli scosse, segnatamente in mattinata. Altrove nulla da segnalare al momento.
Di seguito troverete l’elenco con tutte le scosse registrate in Italia oggi 29 aprile 2018 con magnitudo superiore al 2.0 della scala richter (secondo lo schema “orario, epicentro e magnitudo”). In caso di eventi rilevanti o ben avvertiti ci saranno focus cliccabili con maggiori informazioni. Non saranno inserite le scosse strumentali, con magnitudo inferiore al 2.0 della scala richter, a meno di eventi estremamente superficiali e quindi avvertiti dalla popolazione. 

***IL RIEPILOGO DI IERI è DISPONIBILE QUI ***

TERREMOTO ORARIO , COMUNE DELL’EPICENTRO E MAGNITUDO

– ore 02.58 (ISOLE EOLIE) – M2.4
– ore 11.19 (MUCCIA, MC) – M2.2
– ore 12.00 (MONTE CAVALLO, MC) – M2.4
– ore 12.07 (PIEVE TORINA, MC) – M2.2
– ore 13.19 (ISOLE EOLIE) – M2.2
– ore 15.53 (ISOLE EOLIE) – M2.6
– ore 16.46 (PIEVE TORINA, MC) – M2.0
– ore 17.42 (LIGURIA — TAGGIA, IM) – M2.4
– ore 18.43 (MUCCIA, MC) – M3.0
– ore 22.46 (MUCCIA, MC) – M2.4

(ultimo aggiornamento ore 23.59)

SCOPERTA DELL’INGV : il magma sotto l’Appennino la causa di forti terremoti? LEGGI QUI >>>
IMPORTANTI RICERCHE sul fronte “precursori sismici” — LEGGI QUI >>>


 IL MONITORAGGIO DEL 30 APRILE PROSEGUIRà IN QUESTO NUOVO ARTICOLO, CLICCA QUI >>>

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Lago Michigan : spettacolo naturale in atto, un mosaico di ghiaccio riveste il lago

Meteo Protezione Civile domani: tempo generalmente stabile, ultimi rovesci all’estremo Sud

Ciclone Idai, è una catastrofe in Africa : almeno 1000 vittime. Inondazioni su vasta scala

MODELLO EUROPEO: l’incognita della nuova perturbazione la prossima settimana