Meteo : vasto ciclone nel mar Tirreno, la spirale avvolge l’Italia

Intensa ciclogenesi nel mar Tirreno. Tanto maltempo sull’Italia, colpita duramente la Sardegna.

Meteo / Come ampiamente previsto nei giorni scorsi l’aria più fresca di origine atlantica ha dato vita ad un vortice di bassa pressione decisamente intenso  di grosse dimensioni, chiaramente visibile anche dal satellite. La depressione è centrata nel mar Tirreno, poco a nord della Sicilia, e in esso confluiscono le intense correnti sciroccali (corrente a getto sub-tropicale) e le correnti più fredde provenienti da nord-ovest. 

Il risultato dello scontro tra le due differenti masse d’aria è notevole : si è sviluppata nelle ultime 48 ore una “ciclogenesi esplosiva”, ovvero un vortice di bassa pressione con rapido calo della pressione dall’esterno verso l’interno (il centro di bassa pressione sta sfiorando in queste ore i 990hpa). Attorno a questa bassa pressione si è sviluppata una vasta spirale di nubi che ruota in senso antiorario avvolgendo gran parte del nostro Paese. 
In particolare è la Sardegna a pagare maggiormente le conseguenze : l’isola è stata prima colpita dalle correnti sciroccali estremamente instabili che hanno causato piogge fortissime tra martedi e mercoledi, mentre ora sta facendo i conti con la “ritornante” del vortice proveniente da est che sta dispensando altre piogge copiose.

Questo ciclone Mediterraneo resterà pressocchè immobilizzato nel mar Tirreno per tutta la giornata odierna favorendo quindi maltempo diffuso su quasi tutta Italia, più accentuato tra pomeriggio e sera grazie al maggior “carico” di energia elargito dal Sole : saranno soprattutto Sardegna, Sicilia, Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche ad assistere ai fenomeni più diffusi e persistenti, ma anche regioni come Emilia Romagna, Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Piemonte potranno assistere alla nascita di forti temporali (con grandinate e forti colpi di veneto). Maltempo anche su Campania, Calabria, Basilicata, Puglia (con qualche pausa specie nel pomeriggio), Toscana, Molise e Liguria.
Ne risentiranno sicuramente le temperature, attese in netto calo rispetto ai giorni scorsi specie al sud Italia.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK