Eruzione Kilauea alle Hawaii: la lava raggiunge l’oceano e si sprigiona nube tossica

L’eruzione del vulcano Kilauea alle Hawaii continua. Nelle ultime ore la lava fuoriuscita dal cratere e dalle varie fessure che si sono aperte nei giorni scorsi nell’area attorno al vulcano ha raggiunto le acque dell’oceano.

Come confermano gli esperti, ne scaturisce una reazione chimica al contatto della lava con l’acqua salata, che sprigiona nell’aria acido cloridrico e minuscole particelle di vetro. Le autorità hanno infatti consigliato alla popolazione di tenersi lontano da questa nube tossica che rappresenta una nuova minaccia. 

Secondo gli esperti, le emissioni di gas a base di diossido di zolfo, nella zona sommitale del vulcano, sono triplicate, peggiorando ulteriormente la qualità dell’aria, mentre sulla sommità del vulcano due ulteriori eruzioni esplosive hanno scaricato nell’atmosfera tonnellate di cenere.

Domenica intanto, il vulcano ha fatto il suo primo ferito grave, un uomo colpito ad uno stinco da uno spruzzo di lava che in pochi secondi gli ha bruciato parte della gamba.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK