Somalia travolta dal ciclone Sagar: decine di morti e 700 mila persone colpite da inondazioni

Il ciclone tropicale denominato Sagar, caratterizzato da venti oltre i 100 km/h, ha colpito nei giorni scorsi la Somalia. Particolarmente sferzata dalla violenta tempesta, il Somaliland, uno Stato nel Nord della Somalia indipendente ma non riconosciuto dalla comunità internazionale.

Secondo gli ultimi aggiornamenti, il bilancio è di almeno 25 morti. Altre 27 persone risultano ancora disperse e almeno 700 mila persone sono state colpite dalle inondazioni, fra cui centinaia di migliaia di bambini. Nell’autoproclamata Repubblica Somaliland, almeno 700 fattorie sono state distrutte dal maltempo e si stima che l’80 per cento dei capi di bestiame siano morti.

Per sostenere le operazioni di soccorso il governo di Gibuti ha messo a disposizione i suoi elicotteri militari per salvare centinaia di sfollati residenti nella città di Adal, nel Somaliland, mentre due elicotteri degli Emirati Arabi sono atterrati all’aeroporto internazionale di Hargeisa, capitale della regione. Il governo somalo e l’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari hanno lanciato un appello per raccogliere 80 milioni di dollari da destinare alla popolazione alle prese con i danni provocati dalla violentissima pioggia degli ultimi giorni. 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK