Le clamorose ondate di freddo e neve nel cuore dell’estate …

Freddo e neve nelle estate italiane…gli eventi del passato davvero incredibili!

Qualche settimana fa vi parlammo del notevole colpo di coda invernale che coinvolse l’Italia nel maggio 1957, responsabile del ritorno della neve anche in pianura al nord (leggi qui), ma bisogna chiarire che non si tratta dell’unico episodio freddo degno di nota fuori stagione… anzi! La storia climatica dell’Italia è condita da eventi freddi davvero incredibili e anomali giunti nel cuore dell’estate.

Spulciando nei documenti storici dell’Italia sia quelli antichi che quelli recenti, troviamo diverse ondate di freddo notevoli giunte tra giugno, luglio, agosto e settembre, ovvero quei mesi che climaticamente fanno parte del periodo più caldo dell’anno.
Come non dimenticare la clamorosa ondata di freddo del luglio 1970, quando un nucleo freddo proveniente dall’artico colpì in pieno l’Italia favorendo non solo un tracollo termico ma anche il ritorno della neve su Alpi e Prealpi sin verso gli 800 metri di quota! Le temperature si portarono sotto i 10°C al nord, in pianura, costringendo tante persone a mettere nuovamente mani ai cappotti! 
In quell’evento la neve raggiunse anche Cortina d’Ampezzo dove ci fu un accumulo storico di ben 15 cm. 

Di rilievo anche l’ondata di freddo dell’agosto 1976 quando nevicò in Appennino sin verso i 1200 metri di quota (quota decisamente bassa per il periodo). Da ricordare anche le ondate di freddo (tardivo o prematuro, a seconda dei punti di vista) del settembre 1990 e del giugno 2006 (quando nevicò addirittura sui rilievi della Sardegna).

Andando ancora più a ritroso nella storia troviamo eventi ben più notevoli e davvero incredibili, che però fanno parte di altri periodi climatici :

– fra tutti spicca la celebre nevicata che colpì Roma il 4 agosto del 352, quando caddero fino a 30 cm di neve sul colle Esquilino. Probabilmente si tratta dell’episodio più clamoroso di neve tardiva che portò poi all’istituzione della festa della “Madonna della neve”.
– da non tralasciare l’ondata di gelo di inizio estate del 1491, quando addirittura nevicò a Bologna e Ferrara ( il 1° Giugno). Le gelate in quelle notti furono diffuse ed estremamente dannose per l’agricoltura.
– nei mesi di maggio del 1884 e 1886 nevicò anche a Firenze, mentre il 6 maggio 1861 caddero 10 cm di neve fresca su Modena.

Insomma la storia climatica italiana è caratterizzata da eventi freddi anche nel pieno dell’estate, cosa che attualmente riusciamo ad immaginare con molta fatica dato che siamo ormai abituati ai soliti temporali o al caldo estremo.

E L’ESTATE 2018 COME SARà? Leggi le nostre tendenze >>>

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Siccità estrema al nord : si svuota il Lago Maggiore. Po in secca

Frasi e aforismi per la Festa del Papà: trova il pensiero più bello per fare gli auguri

Emirati Arabi : un “buco” nelle nubi, video della “Hole Punch Cloud”

Calo delle temperature al nord, instabilità residua al sud, poi l’anticiclone