Corte Ue: “Gli amministratori delle pagine Facebook sono responsabili degli utenti”

Corte Ue – Secondo una recente sentenza della corte Ue, gli amministratori delle pagine facebook non è esonerato dai suoi doveri e responsabilità che riguardano la protezione dei dati personali dei suoi utenti.

Tale sentenza è dovuta al fatto che, attraverso i servizi che Facebook stesso fornisce per l’analisi dei dati (Facebook Insights), si possono ottenere dati statistici sui visitatori (raccolti grazie a cookies associati agli utenti) che consentono il monitoraggio del loro collegamento alla pagina. Tale meccanismo, associa ad ogni un codice unico, e all’accesso alla fanpage questo consente di raccogliere ed elaborare i dati su comportamenti e preferenze legate al profilo Facebook.

Tale problematica è venuta alla luce a causa di un’azienda tedesca (Wirtschaftsakademie) che offriva servizi di formazione on line. In quanto la WirtschaftsakademieFacebook avevano informato i visitatori della fanpage che Facebook raccoglieva, mediante cookie, informazioni personali per poi elaborarle. Tuttavia , grazie alla sentenza elabarata dalla Corte europea attualmente si riconosce la corresponsabilità degli amministratori delle pagine. Uomo avvisato, mezzo salvato.

Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Venti fortissimi al Nord, in Lombardia: centinaia di interventi, due donne ferite

Iran : alluvione devastante travolge la città di Shiraz [VIDEO]

Brasile : ecco il ciclone Iba, rarissimo sistema tropicale dell’Atlantico meridionale

MODELLO EUROPEO: in marcia verso un episodio di tempo PERTURBATO nei primi giorni di aprile