Facebook, nuovo scandalo: dati ceduti a 4 grandi aziende cinesi

Facebook, nuovo scandalo – Secondo diverse inchieste effettuate da giornali esteri (tra cui il New York Times) Facebook avrebbe siglato accordi commerciali con 4 grandi aziende della telefonia cinese.

Secondo tali accordi siglati nel 2010, Facebook si impegna a cedere dati riguardanti i suoi utenti a tali compagnie. Tra le compagnie coinvolte risultano: Huawei, Lenovo, Oppo e TCL. Da Pechino trapelano poche notizie, l’unica dichiarazione trapelata rivela che tra queste aziende e Facebook vi siano solo accordi di cooperazione tra grandi società. Nel caso delle società cinesi, Facebook precisa che per Huawei i dati condivisi restavano sui cellulari, non sui server. Tuttavia, Huawei è nel mirino della politica americana da tempo, tanto che l’intelligence statunitense ha consigliato nei mesi scorsi agli americani di non acquistare cellulari Huawei, colosso che riceve miliardi di dollari da Pechino per espandersi all’estero.

Gli esponenti di Facebook rispondono affermando che: “Le integrazioni di Facebook con Huawei, Lenovo, OPPO e TCL sono state controllate fin dall’inizio e abbiamo approvato le esperienze di Facebook che queste aziende hanno creato”. Ad ogni modo,  la verità verrà a galla in fretta e nel corso dei prossimi giorni sapremo con maggiore chiarezza che tipo di legame aveva Facebook con tali aziende.

Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK