Previsioni Meteo : forte e caldo anticiclone delle Azzorre verso il nord, ancora temporali al sud?

Tempo sempre più stabile al nord la prossima settimana. Ancora maltempo al sud?

Previsioni meteo/ Dopo diverse settimane di assenza ritornerà alla ribalta l’anticiclone delle Azzorre ad interrompere l’egemonia delle correnti atlantiche e dell’anticiclone africano. che ormai si dividevano la scena da quasi un mese.

Il rinforzo della pressione sarà graduale e costante e coinvolgerà in maniera più diretta le regioni del centro-nord Italia a cominciare da lunedi/martedi, quindi dall’inizio della prossima settimana, favorendo un periodo decisamente stabile e soleggiato. La situazione al sud potrebbe ancora presentarsi instabile in quanto la saccatura fresca che attualmente sta portando maltempo e temporali (anche con importanti disagi in Puglia) tenderà a ristagnare sul Mediterraneo centro-orientale e quindi favorirà ancora tantissima instabilità non solo nel week-end ma anche nel corso della prossima settimana.

Il rinforzo dell’anticiclone delle Azzorre sull’Europa centro-occidentale favorirà ulteriormente l’isolamento dell’aria fresca tra sud Italia e Balcani, che andrà poi a richiamare altre correnti fresche dall’Europa orientale che aumenteranno ulteriormente l’instabilità, soprattutto nelle ore pomeridiane.

se non vedi il video, clicca qui >>>

Con questo scenario dunque è facile aspettarsi due situazioni meteorologiche molto diverse tra centro-nord e sud Italia :

sulle regioni centro-settentrionali avremmo condizioni di tempo molto stabile con tanto Sole e clima caldo e afoso. Le temperature si porteranno tra i 28 e i 32°C ma l’umidità atlantica farà salire parecchio le temperature percepite, soprattutto sulle coste e in pianura Padana.
Al sud invece le temperature potrebbero mantenersi sotto la media del periodo, ovvero su valori compresi tra 25 e 28°C con rari picchi di 30°C. Tutto questo grazie al continuo flusso di aria fresca da est che favorirà la formazione di nubi, acquazzoni e temporali.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK