Violento temporale su Bari: allagamenti, ponti chiusi, allagata tendopoli davanti al Palagiustizia

Come ampiamente preannunciato l’instabilità che nei giorni scorsi aveva interessato le regioni centro-settentrionali si è spostata al Sud.

Forti piogge e temporali stanno investendo da ieri la Puglia: un autentico nubifragio, con oltre 40 millimetri di pioggia caduti in circa un’ora, si è abbattuto su Bari in mattinata, a partire dalle 8.30. Merito di un vasto nucleo temporalesco giunto dal mare, accompagnato da numerosissime fulminazioni, alcune delle quali hanno anche causato dei brevi black-out in città.

Disagi in tutto il capoluogo a causa degli allagamenti, con ripercussioni al traffico e automobilisti in panne. In particolare sono stati chiusi al traffico intorno alle 9 i sottovia di Santa Fara, di viale Europa, di via Camillo Rosalba e di via Quintino Sella. Chiuso solo per mezzora, invece, il sottopasso di via Crispi, nelle vicinanze del cimitero, poi ripristinato alla circolazione intorno alle 10. Al Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Bari sono arrivate diverse segnalazioni di abitazioni e garage allagati, soprattutto nella zona nord della città. 

Disagi anche per avvocati e magistrati nella tendopoli davanti al Palagiustizia inagibile di via Nazariantz, nel quartiere Libertà, dove sono ospitati gli uffici giudiziari, poiché l’acqua entra anche all’interno delle tende. Nelle tre tende della protezione civile si celebrano da 18 giorni le udienze penali di rinvio. L’area della tendopoli è del tutto impraticabile e l’attività di udienza si svolge all’ingresso del palazzo inagibile, nell’atrio dove abitualmente si svolgono i controlli di sicurezza.

Qualche problema anche per il traffico ferroviario che ha subito qualche rallentamento: alcuni treni regionali hanno registrato un lieve ritardo soprattutto in occasione di una tempesta di fulmini. 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK