Salute, OMS: la dipendenza da videogiochi è una malattia mentale

Salute – L’Oraganizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha certificato che la dipendenza da videogiochi è una malattia mentale.

Tale tipo di disturbo è stato aggiunto anche nell’ICD, una classifica aggiornata periodicamente e che e che rappresenta un riferimento per studi statistici ed epidemiologici a livello mondiale. Tale riconoscimento (come patologia mentale) potrebbe aprire un percorso di dibattito che nei prossimi anni porterà a riconoscere il diritto alla cura in strutture pubbliche a chi “malato” di dipendenza da videogame.

Per essere considerata patologica la dipendenza deve manifestarsi chiaramente da almeno 12 mesi, e avere provocato conseguenze nella sfera personale, familiare, sociale e professionale. Tuttavia non vi è bisogno di studi particolari per capire che la dipendenza da videogame spesso causa danni gravi alle persone che ne sono affetti. Basta pensare che negli Stati Uniti, in Giappone e Corea già esistono delle cliniche per la disintossicazione.



Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK