L’alito africano : vasta nube di sabbia del deserto verso l’Italia – FOTO

Vasta nube di sabbia in arrivo dal deserto del Sahara. Anticiclone africano alla riscossa sull’Italia!

Meteo / Dopo tanto maltempo, tanta frescura e tanto maestrale l’estate è pronta ad accendere i motori per la prima volta. L’anticiclone sub-tropicale proprio in queste ore si sta pian piano espandendo verso il Mediterraneo dove nel corso dei prossimi giorni apporterà una netta ondata di caldo che farà schizzare le temperature oltre i 33/34°C su molte delle nostre regioni.

Non sarà caldo estremo fortunatamente, ma comunque caldo degno di nota e che si farà sentire soprattutto al centro-sud dove si percepirà anche l’afa per via del costante aumento del tasso d’umidità. Su questa ondata di caldo ci siamo espressi in questo articolo, mentre ora ci concentriamo sulla vasta nube che sta approcciando l’Italia in questi minuti.

Come potete osservare dalle immagini satellitari si tratta di una nube di polvere desertica decisamente vasta che sta già sovrastando Sicilia e Sardegna ma che entro lunedi avvolgerà tutto il centro-sud rendendo i cieli lattiginosi e sporchi. 
Questa vasta nube di sabbia del deserto coincide anche con il “fronte caldo” dell’anticiclone : lungo il fronte caldo riescono a svilupparsi anche un po’ di nubi a causa dello scorrimento dell’aria calda su quella più fredda presente più in basso, ma sono nubi nel complesso sottili e sterili che al limite possono produrre qualche isolata pioviggine sabbiosa. 
Con tutta questa polvere desertica in atmosfera sarà molto facile vedere le nostre auto e i nostri balconi sporcarsi nel corso dei prossimi giorni!

 

 

 

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Ciclone Idai, è una catastrofe in Africa : almeno 1000 vittime. Inondazioni su vasta scala

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 21 marzo 2019 (ultimi terremoti, orario)

Meteo : insidiosa depressione sulla Tunisia, peggiora all’estremo sud!

AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni

Prossime ore: SICILIA e SARDEGNA nel mirino della pioggia