Meteo : intensa perturbazione in arrivo, serie di violenti temporali al centro-nord – PREVISIONI

Intensa perturbazione in arrivo. Fortemente coinvolto il nord oggi. Attenzione a grandinate e nubifragi.

Meteo / Dopo l’assaggio temporalesco di ieri e soprattutto della notte (che ha causato danni ingenti in Veneto) la perturbazione è pronta a gettarsi sull’Italia. Si tratta di una potente saccatura di origine atlantica che si sta muovendo da ovest verso est sul bordo settentrionale dell’anticiclone africano presente sul Mediterraneo : il suo movimento potrebbe risultare particolarmente incisivo per il nord Italia dove transiterà nel “pieno delle forze” e nelle condizioni di maggior instabilità.

Dunque la mattinata serena pressocchè ovunque non deve trarre in inganno : nelle prossime ore ci sarà un sensibile guasto del tempo su tutto il nord e anche sul centro Italia. Ci aspettiamo temporali diffusi e molto forti su Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Emilia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Piogge e qualche temporale anche in Liguria, solitamente poco esposta a questo tipo di correnti durante la stagione estiva (questo a conferma di quanto sia instabile questa perturbazione in entrata). 
Il fronte freddo della perturbazione avanzerà anche sulle regioni centrali : tra pomeriggio e sera acquazzoni e temporali coinvolgeranno anche Toscana, Marche, Umbria, Lazio e localmente anche l’Abruzzo. Nubi in aumento, con deboli e locali piogge, anche in Sardegna. Più stabile invece su tutto il sud dove continuerà a splendere il Sole e a far caldo.

POSSIBILI FENOMENI VIOLENTI

I temporali che oggi, 16 luglio 2018, interesseranno il centro-nord risulteranno particolarmente intensi su molte aree. Non escludiamo anche la formazione di supercelle su Emilia, Marche, Veneto e Lombardia. Le supercelle sono temporali molto forti in grado di determinare sia grandine di grosse dimensioni che fenomeni vorticosi ( ovvero i tornado). 
Ci troviamo davanti una situazione particolarmente “esplosiva” dal punto di vista energetico : l’aria sarà molto instabile, calda e carica d’umidità su tutta la pianura Padana e in particolar modo su Emilia e Veneto. L’energia disponibile sarà elevatissima come si evince dal CAPE atteso oggi tra tardo pomeriggio e prime ore della sera : addirittura troviamo valori prossimi ai 3000 J/Kg sul Veneto e il delta del Po (numeri davvero altissimi, che solitamente indicano la possibilità di grandine di grosse dimensioni e tornado). CAPE tra i 1000 e i 2000 J/Kg sul resto del centro-nord. 

Anche tanti altri valori energetici si presentano “alle stelle” sulla pianura Padana, tutto a conferma dell’alto rischio di fenomeni violenti tra il pomeriggio e la sera di oggi. 
Secondo le nostre previsioni le zone con più alto rischio fenomeni estremi (grandine grossa o tornado) saranno : ferrarese, bolognese, modenese, riminese, ravennate, rodigino (specie delta del Po e Polesine), veneziano, veronese, vicentino, padovano, trevigiano, pesarese e anconetano.
Ricordiamo che i temporali e soprattutto i fenomeni estremi sono situazioni molto localizzate che non colpiscono tutte le località ma solo alcune (impossibile da determinare diverse ore prima).

Vi invitiamo a prestare la massima attenzione alle condizioni meteo avverse specie se siete in viaggio. 

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Meteo : vortice ciclonico domani nel Mediterraneo. Maltempo intenso sulle isole maggiori?

Equinozio di Primavera : coinciderà con l’ultima SuperLuna del 2019

Un grosso meteorite è esploso sul Mare di Bering: energia 10 volte quella della bomba di Hiroshima

Marzo 2019 rovente: le anomalie più importanti e la previsione per il futuro

Meteo a 7 giorni: il MALTEMPO si localizzerà sulle isole maggiori, week-end primaverile sull’Italia