Protezione Civile: forti temporali e grandinate domani si estendono al centro-sud, deciso calo termico

La vasta saccatura di origine atlantica giunta sull’Italia settentrionale si sta spingendo verso le regioni centro-meridionali, dove nelle prossime ore e nella giornata di domani apporterà instabilità atmosferica. 

La Protezione Civile ha emanato un’allerta meteo in vista di questo nuovo peggioramento del tempo, che riportiamo di seguito insieme al bollettino dettagliato per la giornata di Lunedì 23 Luglio. 

Maltempo: temporali e venti forti in arrivo al centro-sud

22 luglio 2018

L’espansione verso sud-est della saccatura di origine atlantica presente sull’Italia, determinerà una temporanea intrusione nei bassi strati di aria più fredda dall’Europa centrale, con conseguente innesco di fenomeni temporaleschi sui settori adriatici, oltre ad un’intensificazione della ventilazione associata ad un sensibile calo delle temperature. 

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalle prime ore di domani, lunedì 23 luglio, precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna e Marche, in estensione dal mattino alla Campania. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Dalla mattinata di domani si prevedono inoltre venti forti, dai quadranti occidentali, con raffiche di burrasca su Calabria e Sicilia. Mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, lunedì 23 luglio, allerta gialla su gran parte della Lombardia, del Veneto, dell’Emilia-Romagna e dell’Umbria oltre che su Marche, Toscana, alcuni bacini dell’Abruzzo e su tutto il territorio di Molise, Campania e Puglia. 

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.

Bollettino meteo Lunedì 23 Luglio 2018

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Romagna, Marche, Puglia settentrionale e settori costieri di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati puntualmente moderati, specie su Romagna e Marche settentrionali;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su rilievi del Veneto, resto Emilia-Romagna, Liguria di levante, resto del Centro peninsulare, resto della Puglia, Campania, Basilicata, Calabria tirrenica e settentrionale, Sicilia nord-orientale e centrale tirrenica, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in sensibile diminuzione al Centro-Sud; ancora localmente elevate su Sicilia sud-orientale.
Venti: localmente forti dai quadranti occidentali al Sud e sulla Sardegna occidentale, con raffiche fino a burrasca su Calabria e Sicilia meridionale.
Mari: molto mosso il Mare di Sardegna; tendenti a molto mossi il Canale di Sardegna e, dal pomeriggio/sera, lo Stretto di Sicilia, lo Ionio meridionale, l’Adriatico centrale e localmente il Tirreno centro-meridionale.



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK