Devastante incendio ad Atene : la località balneare di Mati non esiste più

Vittime e feriti ad Atene, incendio ancora indomabile. Scomparsa la località di Mati.

Notizie drammatiche arrivano ogni minuto dalla Grecia, devastata dagli incendi esplosi appena 24 ore fa e alimentate dai venti sostenuti e dal gran caldo siccitoso. Poco fa vi abbiamo mostrato in questo articolo il video impressionante girato dall’aereo, il quale mostra la devastazione su vasta scala causato dalle fiamme.

Stando alle ultimissime notizie che arrivano da Atene, dall’emittente greca Skai TV, le vittime sono almeno 60 mentre i feriti sono aumentati a 556 di cui 16 bambini in gravi condizioni. Una situazione a dir poco drammatica che ha costretto il governo greco a chiedere aiuto all’Europa. I roghi si sono sviluppati a circa 30-40 km a nord di Atene in corrispondenza di alcune località balneari tra cui quella di Mati, molto amata dai greci. 

Stando alle ultimissime notizie pare che Mati sia stata quasi totalmente incenerita dalle fiamme : decine le abitazioni andate in cenere, stessa sorte anche per le automobili. La guardia costiera è riuscita a portare in salvo alcune persone che si erano rifugiate in spiaggia e successivamente gettate in mare per allontanarsi dalle fiamme e dalle dense nubi di fumo. 
I sopravvissuti raccontano di scene terrificanti cui sono stati costretti ad assistere : abbiamo visto scene raccapriccianti – afferma una donna scampata alle fiamme – ho visto cadaveri, auto bruciate, mi sento fortunata ad essere viva. Mati non esiste più come insediamento”.

Le immagini terribili che arrivano da Mati ricordano lo scenario macabro di Pompei : i vigili del fuoco hanno trovato i corpi carbonizzati di due donne abbracciate ai loro figli. 

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Lago Michigan : spettacolo naturale in atto, un mosaico di ghiaccio riveste il lago

Meteo Protezione Civile domani: tempo generalmente stabile, ultimi rovesci all’estremo Sud

Ciclone Idai, è una catastrofe in Africa : almeno 1000 vittime. Inondazioni su vasta scala

MODELLO EUROPEO: l’incognita della nuova perturbazione la prossima settimana