Intensa e profonda scossa di terremoto nel cuore del mar Tirreno – dati INGV

Intensa scossa di terremoto profonda nel Tirreno. Scossa non avvertita.

Una scossa di terremoto relativamente intensa è stata registrata oggi 19 agosto 2018, esattamente alle 08.29, nel mar Tirreno meridionale.

Stando ai dati dell’INGV il sisma ha raggiunto la magnitudo 4.6 sulla scala richter, con ipocentro decisamente profondo, fissato a ben 530 km di profondità. Epicentro individuato nel cuore del mar Tirreno, circa 120 km a nord di Palermo, 60 km da Ustica e circa 200 km dalla Calabria, ma in questi casi l’epicentro perde importanza vista l’enorme profondità del sisma. 

Questo terremoto è avvenuto sotto la crosta terrestre, esattamente nell’area di transizione tra Mantello superiore e Mantello inferiore (quest’area va più o meno dai 410 ai 660 km di profondità). Grazie a questa profondità così elevata il terremoto non è stato avvertito in nessuna località del sud Italia perchè le onde sismiche sono state costrette a percorrere una strada enorme prima di giungere in superficie, perdendo quasi tutta la loro energia. 

Il sisma non ha nulla a che vedere con il vulcano Marsili situato nel Tirreno meridionale, comunque distante diversi chilometri dall’epicentro. A causa della viscosità relativamente bassa nel mantello (specie quello superiore) si potrebbe presupporre che al di sotto dei 300 km non ci possano essere terremoti, ma in realtà non è così : all’interno del mantello le scosse possono avvenire anche fino a 670 km di profondità e  la causa è la subduzione di materiale più freddo proveniente dalla superficie. il gradiente geotermico può abbassarsi nelle aree dove il materiale freddo proveniente dalla superficie tende a sprofondare, incrementando la tensione del mantello circostante e permettendo così l’innesco di terremoti tra 400 km e 670 km di profondità.

I sismografi invece hanno ben rilevato la scossa, come potete vedere nella sezione dei sismografi italiani. Da non confondere i tracciati con altre forti scosse di terremoto avvenute nelle ultime ore in altre zone del mondo e percepiti anche dai nostri sismografi (in Indonesia e il fortissimo terremoto alle Fiji).

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Ultim’ora: nave da crociera in avaria nelle acque norvegesi, a bordo 1.300 persone

Pacifico: l’isola di plastica è 16 volte più grande del previsto e continua a crescere

Polo nord : l’artico raggiunge la massima estensione invernale. Estensione però sotto la media

ANALISI MODELLI: occhi puntati sul RAFFREDDAMENTO della prossima settimana

Sabato 23 marzo 2019: oggi festeggiamo la Giornata Mondiale della Meteorologia